f Bagheria. Funerali laici per l'ultimo saluto a Beppe Zaso, nella sede del Pd | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Funerali laici per l’ultimo saluto a Beppe Zaso, nella sede del Pd

venerdì 20 febbraio 2015, 12:55   Attualità  

Letture: 2.854

funerali beppe zasodi Martino Grasso

Tanta commozione ai funerali laici di Beppe Zaso, morto mercoledì pomeriggio a 63 anni.
Il rito funebre si è svolto nei locali del Pd bagherese, in via Alberti.
Il corpo era in una bara di legno grezzo che dopo la funzione è stata trasportata al cimitero dei Rotoli di Palermo per la cremazione, come aveva disposto lo stesso Zaso.
Sulla bara sono state sistemate due foto che lo ritraevano sorridente.
Attorno al feretro c’erano la moglie Caterina, la figlia Tatiana, la mamma e tantissimi amici e parenti giunti per l’ultimo saluto ad un uomo che da tutti è stato ricordato soprattutto per la sua integrità civile e umana e per le tante battaglie portate avanti sempre con coerenza.
In apertura Gianni Scannavano, amico di sempre, lo ha ricordato con un filo di voce, strappando un sorriso dopo avere ricordato le battaglie a risiko: “lui voleva i soldatini rossi”.
Molto toccante il ricordo della figlia Tatiana: “mio padre era come i bambini. Non aveva filtri. Era una persona autentica, non era ipocrita. Io ne vado fiera”.
E’ intervenuto anche padre Francesco Stabile, che ha voluto leggere un passo dell’Apocalisse, rispettando la laicità di Zaso.
E’ stata poi la volta del segretario del Pd di Bagheria Orazio Amenta che ha ringraziato Beppe per avere scelto la sede del partito per il suo ultimo viaggio: “lo ricordo come una persona libera e sincera. E se a Monte Catalano adesso c’è un parco naturalistico il merito è anche suo. Ricordo di Beppe anche il suo impegno contro la mafia facendo nomi e cognomi”.
Il consigliere comunale Emanuele Tornatore, lo ha ricordato come uomo coerente e gli ha dedicato l’articolo di Antonio Gramsci sugli Indifferenti.
Ciccio Zizzo, sindacalista del mondo della pesca lo ha ricordato anche per le battaglie sui pescatori e per l’amicizia che li legava: “era un ambientalista senza essere integralista”.
Il genero Dario ha detto che Bagheria perde una figura importante, poi rivolgendosi a Beppe ha detto che trasmetterà i valori di onestà e coerenza al nipotino Riccardo.
Anche la cugina Ornella ha ricordato Beppe per le sue doti notevoli umane, mentre Luigi Tanghetti di Legambiente ha parlato dell’impegno ambientalista di Beppe.
Commosse le parole di Toti D’Amico, mentre il deputato regionale Antonello Cracolici ha parlato di Beppe come di una persona critica ma anche riflessiva.
E infine altri amici che hanno sottolineato l’integrità civile di Beppe Zaso e le sue doti umane.
Tutti unanimi nel dire che Bagheria ha perso uno dei suoi migliori figli.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.