f Bagheria. Fabio Atanasio risponde alla dirigente Bono: "occorre serenità" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Fabio Atanasio risponde alla dirigente Bono: “occorre serenità”

mercoledì 25 febbraio 2015, 13:26   Attualità  

Letture: 1.327

atanasio fabioL’assessore ai Lavori e Servizi Pubblici Fabio Atanasio, a seguito della lettera alla stampa, a firma della dirigente scolastica del circolo Bagnera, Rosaba Bono, interviene per fare chiarezza ed informare circa lo stato del  progetto PON – FESR asse II.
“Sento la necessità di fare chiarezza -sottolinea l’assessore- l’assemblea cittadina di Aspra, in cui si accenna nella missiva della dirigente,  ha avuto come tema la raccolta differenziata presso la nostra frazione marinara e su esplicita richiesta di un cittadino, che rappresentava alcune problematiche inerenti l’edilizia scolastica, si è accennato al PON relativo alla scuola Civello di Aspra”.

L’assessore riferisce poi che, terminata la riunione, è stato avvicinato da un signore che si è qualificato come facente parte del personale tecnico della scuola Bagnera: “parlando di lavori da eseguire nella scuola, alla presenza di altre persone, ho risposto che relativamente al progetto PON la dirigente Bono mi aveva rappresentato alcune problematiche in merito alla prosecuzione del progetto in contrapposizione a quanto relazionatomi dal dirigente dei Lavori Pubblici e che quindi avrei convocato a breve entrambe per chiarire la questione e fare il punto della situazione”.
“Questo rimane il mio intendimento ed il mio unico pensiero – sottolinea Fabio Atanasio – nell’interesse dei piccoli studenti bagheresi, sono certo condiviso da entrambe le Dirigenze”.
Nella lettera della dirigente scolastica si fa riferimento alla mancata consegna del progetto alla stessa dirigente, alla data odierna.
L’assessore Fabio Atanasio riferisce di aver chiesto alla dirigente del settore Lavori Pubblici, appena insediato, una relazione relativa allo stato dell’edilizia scolastica (compresi i progetti PON). “Il 21 ottobre 2014 ho ricevuto due relazioni di servizio, una contenente lo stato dell’edilizia scolastica e di tutti i progetti PON in essere ed un’altra contenente la descrizione dello stato del progetto PON Bagnera” spiega l’assessore che aggiunge: “nella relazione sul PON Bagnera il dirigente del settore Lavori Pubblici segnalava, cito testualmente, che la Dirigente Bono aveva sottoscritto il progetto per l’acquisizione del parere ASP e che questo è stato acquisito agli atti dell’UTC (ufficio tecnico comunale) in data 23/04/2014, e che il 28/10/2013 (con nota prot. 69020) era stato trasmesso alla dirigente Bono il progetto unitamente all’istanza compilata ed al bollettino per l’ottenimento del parere dei Vigili del Fuoco e che l’amministrazione si rendeva disponibile al pagamento del bollettino di importo pari a € 600,00 (procedura percorsa con tutti i Dirigenti scolastici che non avevano la disponibilità economica)”.
“Aggiungo inoltre – continua Atanasio – che il 13 giugno 2014, la dirigente del Settore Lavori Pubblici richiedeva alla dottoressa Bono se la stessa avesse provveduto autonomamente all’adempimento legato alla richiesta del parere dei Vigili del Fuoco, ribadendo la disponibilità alla collaborazione.
A questa la Dirigente Bono rispondeva con una sua, assunta al protocollo in data 23 luglio 2014, nella quale affermava di aver ricevuto la documentazione e che, mancando il quadro economicoe mancando la nomina del coordinatore per la sicurezza ad ottobre 2013 (questione sanata con la determinazione n. 18 del 24/01/2014)  il progetto non aveva i requisiti per essere sottoposto al parere dell’ASP (già ottenuto in data 23/04/2014) e dei Vigili del Fuoco”.
In merito l’assessore sottolinea che: “secondo quanto relazionato dalla dirigente del settore Lavori Pubblici non è necessario il quadro economico per il rilascio del parere in oggetto e per la nomina del coordinatore per la sicurezza, come la stessa dirigente scrive nella sua nota, si era proceduto con la determinazione n. 18 del 24/01/2014. La dirigente scolastica nella sua nota inoltre allude anche ad una nota ricevuta in data 19 giugno 2014 inerente la richiesta all’Unità di Gestione della proroga e della quale, dice, dovevamo essere a conoscenza, di tale nota non ne sono a conoscenza, ho verificato con gli uffici ma non c’è traccia,  e anzi saremmo grati alla dirigente se volesse girarcela per capire di cosa si tratta”.
La missiva del dirigente scolastico cui allude l’assessore ai Lavori Pubblici termina affermando che, “non essendo in possesso di un progetto esecutivo valido, non era in grado di accogliere la disponibilità manifestata dall’Amministrazione all’anticipazione delle somme per l’ottenimento dei pareri”.
Il progetto, come testimoniato dagli atti pubblicati sul sito web comunale, è stato trasmesso. Occorre comunque ricordare che, perché un progetto sia definito esecutivo e validato, è necessario che lo stesso sia corredato di tutti i pareri degli Enti competenti previsti dalle norme in vigore.
“Questo è quanto sono riuscito a ricostruire in base alle relazioni della dirigente comunale e agli incartamenti” – spiega Fabio Atanasio, che aggiunge: “In merito a quanto segnalato per il plesso Castronovo e Bagnera, questa Amministrazione ha già disposto dei sopralluoghi e si sta attivando per il reperimento delle somme necessarie agli interventi che necessitano”.
“Con l’occasione e sempre in un’ottica che dare chiarezza ed informazione – conclude l’assessore – approfitto dell’occasione per fare il punto sugli altri progetti PON. I dirigenti scolastici hanno provveduto agli adempimenti per l’inserimento in piattaforma dei progetti e, alla data odierna, sono stati appaltati i lavori e la direzione dei Lavori per le scuole Pirandello-Guttuso, Ciro Scianna, Cirincione, I. Buttitta e Civello.
Per la scuola Carducci è prevista la gara d’appalto per il giorno 06/03/2015, mentre non si è potuto procedere per la E. Loi-Gramsci a causa di alcuni atti di vandalismo a carico della palestra del Gramsci, che adesso necessita di lavori differenti da quelli previsti in progetto”.
In conclusione l’invito dell’assessore Fabio Atanasio: “occorre serenità per lavorare al meglio, in condizioni che già di per sé non aiutano per le note carenze di fondi, occorre collaborare tutti, le diverse istituzioni e la società civile per il bene di questa città, ed in particolare per i nostri giovani, pertanto invito la dirigente e tutti gli altri colleghi ad un tavolo tecnico per fare il punto su tutto quanto inerente la scuola per quanto di mia competenza”.

ufficio stampa Comune Bagheria

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.