f Bagheria. Nei prossimi giorni il bilancio andrà in commissione e poi in consiglio comunale | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Nei prossimi giorni il bilancio andrà
in commissione e poi in consiglio comunale

lunedì 16 febbraio 2015, 09:23   Attualità  

Letture: 1.459

comune prima pagina 1di Pino Grasso

Dopo le accuse da parte dell’opposizione per la scadenza dei termini per la presentazione di un’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato, arriva la replica dall’amministrazione comunale.
Il gruppo di minoranza aveva anche chiesto le dimissioni per inadempienza dell’assessore al bilancio Maria Laura Maggiore.
Secondo l’amministrazione comunale, Bagheria, come gli enti dissestati, gode di una particolare proroga che consente di dilazionare il termine di presentazione di un’ipotesi di bilancio di previsione stabilmente riequilibrato oltre i tre mesi dalla data di emanazione del Dpr di nomina dell’organo straordinario di liquidazione e presentarlo in aula per l’approvazione e l’ulteriore invio al Ministro dell’Interno.
“Il ritardo era dovuto al fatto che non avevamo i bilanci 2013 e 2014 -afferma il sindaco Patrizio Cinque- ma adesso abbiamo tutto pronto e manca soltanto a relazione finale previsionale per l’anno 2015 che deve emanare il secondo settore finanziario che deve verificare tutte le previsioni di spesa degli altri settori. Entro la settimana prossima presenteremo tutto in commissione e successivamente al consiglio comunale il quale se non lo approva decade”.
In base alle relazioni finali, relative ai conti degli anni pregressi, il 2013 di è chiuso con un disavanzo di 3 milioni di euro, ma il 2014 invece ha fatto registrare un avanzo di amministrazione di 5 milioni il che fa sperare in una inversione di tendenza.
“Da quando ci siamo insediati abbiamo operato con estrema oculatezza – aggiunge il sindaco – tagliando tutte le spese inutili e recuperando risorse importanti. Mi fa specie come per l’anno 2013, essendo il Comune già in predissesto, i precedenti amministratori abbiano fatto registrare un deficit di 3 milioni di euro. Se si cominciava ad operare oculatamente, già nel 2013 non saremmo a questo punto.
Per gli anni futuri metteremo da parte, una somma per ripianare il dissesto e facendo ricorso a risorse interne, cercheremo di assicurare i servizi fondamentali come l’assistenza igienico sanitaria ai disabili e la manutenzione delle strade ridotte a un colabrodo”.
Proprio venerdì è scaduto il termine per la presentazione delle domande all’interpello per la ricerca di 28 dipendenti comunali che dovranno assistere bambini disabili e per 4 autisti che dovranno guidare i pulmini per il trasporto degli alunni, 15 operai edili, 2 elettricisti, 2 idraulici, 2 falegnami, 1 carpentiere, 1 meccanico e 1 addetto alla fatturazione elettronica.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.