f Partirà da Aspra la raccolta differenziata. Se ne è parlato in un'assemblea pubblica | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Partirà da Aspra la raccolta differenziata. Se ne è parlato in un’assemblea pubblica

martedì 17 febbraio 2015, 10:18   Attualità  

Letture: 1.920

assemblea cittadina aspradi Pino Grasso 

Partirà da Aspra, entro una decina di giorni, la raccolta differenziata.
Ad annunciarlo l’assessore ai Lavori Pubblici Fabio Atanasio, ieri sera nel corso di un’assemblea cittadina svoltasi nei locali dell’oratorio della parrocchia di Maria Santissima Addolorata, durante la quale sono state illustrate le modalità di collocazione delle prime 20 isole ecologiche per la raccolta differenziata, la prima delle quali sarà collocata in via Concordia Mediterranea, una zona  dove attualmente insiste una discarica a cielo aperto che sarà riqualificata.
“La situazione della raccolta dei rifiuti negli ultimi mesi è stata altalenante – ha dichiarato Atanasio – a momenti in cui tutto è proceduto bene se ne sono alternati altri in cui abbiamo avuto guasti imprevedibili ai mezzi che hanno acuito i problemi e adesso siamo costretti a correre anche perché la discarica di Siculiana potrebbe chiudere da un momento all’altro. Considerato che giornalmente produciamo 65 tonnellate di rifiuti occorre subito correre ai ripari”.

In città già da domani, pertanto, con l’arrivo dei materiali, saranno collocate le 20 postazioni che saranno video sorvegliare di notte per evitare che divengano delle discariche incontrollate, mentre di giorno ci sarà un operatore ecologico che aiuterà i cittadini a conferire in modo differenziato.
“All’interno delle aree recitante ci saranno i cassoni per il residuo indifferenziato, quello per la plastica, la carta il cartone e il vetro metallo. Il sacchetto di indifferenziata sarà accettato soltanto se accompagnato da un sacchetto di plastica o vetro metalli.
Inoltre, aspettiamo la bilancia per la pesatura per sapere quanto conferito dal cittadino e calcolare la Tari che sarà ridotta di conseguenza. Lanceremo anche una campagna informativa distribuendo i depliant dove sono previsti gli orari di deposito”. Durante l’assemblea, l’assessore ha anche spiegato l’attuale situazione igiene pubblica. “
Servono 6 compattatori al giorno, ma se si differenzia, conferiamo meno in discarica e spendiamo anche meno, se si considera che per ogni tonnellata conferita in discarica paghiamo 110 euro, se invece facciamo la differenziata avremo come contributo Conai la possibilità di guadagnare 90 euro per ogni tonnellata di cartone e 100 euro per la plastica pulita e questo ci consentirà di abbassare la tassa dei rifiuti. “Bagheria negli ultimi 10 anni con la gestione Coinres ha fatto ricorso ai noli a caldo e a freddo che sono costati 900.000 euro l’anno che adesso con l’acquisto di un autocompattatore e 3 vasche saranno evitati”. Enzo Abbenante, ex ispettore dell’Asl ha sollevato il problema dello smaltimento delle industrie ittiche e degli esercenti ed ha chiesto l’emanazione di un apposito regolamento. “Qui ad Aspra ci sono anche rifiuti provenienti dalle industrie ittiche – ha detto – con i residui della lavorazione del pesce che sono considerati rifiuti speciali e si creeranno delle vere bombe ecologiche e faranno pesare il costo sui cittadini”. In proposito Atanasio ha assicurato che le isole saranno pulite regolarmente. Alessandra Iannì presidente dell’associazione “Prospettiva futura” ha rilevato che la tassa che si paga è un corrispettivo per cui si chiede anche un servizio efficiente e di qualità. Inoltre ha chiesto come si integra il nuovo piano con la costituenda Spa che gestirà il servizio. “Abbiamo ereditato una gestione scellerata con un mare di debiti che ammontano a 22 milioni di euro – ha risposto l’assessore – la nuova gestione si integra con la “Geco” società partecipata al 100 per 100 dal Comune e non graverà eccessivamente sui costi, in quanto il personale amministrativo sarà quello del Comune, mentre i consiglieri prenderanno un euro a seduta.
Infine il pensionato Antonino Pecoraro ha rilevato il problema degli anziani che sono impossibilitati a conferire i rifiuti presso le isole ecologiche. In proposito l’assessore ha comunicato che il sindaco Patrizio Cinque ha disposto che in maniera sperimentale sarà prevista la raccolta porta a porta tramite l’utilizzo di un mezzo apposito.
Il presidente della circoscrizione Gerardo Lorenzini ha assicurato la collaborazione del Consiglio circoscrizionale che farà di tutto perché la raccolta possa finalmente decollare.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.