f Bagheria. Al via la serie di incontri "Museo Guttuso amore mio" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Al via la serie di incontri “Museo Guttuso amore mio”

venerdì 13 marzo 2015, 10:45   Cultura  

Letture: 1.505

villa cattolica nuovaHa preso il via oggi l’evento “Museo Guttuso Amore Mio” che si terrà anche domani, domenica e martedì della settimana prossima, presso Villa Cattolica, sede del museo a Bagheria. 
Oggi, previsti gli interventi della professoressa Giuseppina Greco,  del presidente degli archivi Fabio Caparezza Guttuso, dell Sindaco del Comune di Bagheria, Patrizio Cinque, dell’assessore alla cultura del Comune di Bagheria, Rosanna Balistreri e della presentatrice del seminario Maia Cataldo.
Verranno affrontati vari temi come: “Renato Guttuso, la vita intreccia le opere” (Maria Antonietta Spadaio), La piana di Baaria. Villa Cattolica diventa il Museo Guttuso (Rosario Scaduto), Renato Guttuso e la sicilianità (Natale Tedesco) e Di Guttuso, di Bagheria (Aldo Gerbino).
Domani, secondo giorno di seminario. Saranno presenti  Giovanni Leto che affronterà il tema “Renato Guttuso, unico grande autoritratto”, Giovanna Aiello con “Il panorama artistico del’900 e l’esperienza di Renato Guttuso” e “Studio e analisi, le opere del percorso museale”.
Dora Favatella Lo Cascio presenterà “Il Museo Guttuso ed il nuovo allestimento”.
Nella terza giornata del seminario, domenica, verrà valorizzato e promosso il Museo con delle visite guidate suddivise in tre intervalli: alle 10.30, alle 12.00 e alle 15.00 con un biglietto d’ingresso dal costo simbolico di € 2,00 per il servizio di guida turistica.
Tra gli eventi previsti, a cura di Dialogo Lirum Larum, si terrà uno spazio ludico/creativo per i bambini intitolato il “Museo per gioco”.
Il gruppo “Apertura a Strappo”, proporrà una rilettura in chiave umoristica dell’opera di Renato Guttuso “Donne, stanze, paesaggi, oggetti”.
Martedì verranno riproposte le attività previste della domenica alle scuole coinvolte nel progetto di valorizzazione del museo. Le visite guidate saranno adeguate ai bambini e verranno svolte attività ludiche e ricreative.
Alla conferenza stampa, erano presenti: l’assessore alla cultura, Rosanna Balistreri, il referente dell’associazione CulturaLab, Carmelo Di Salvo, la referente dell’associazione di categoria guide turistiche GTA, la dirigente dell’associazione Lirum Larum , Maria Carnevale, e i referenti dell’associazione  culturale “Apertura a strappo”.
“L’evento è stato ideato da CulturaLab per promuovere l’immagine del museo e farlo conoscere anche al di fuori del territorio bagherese.
I beni culturali sono una risorsa molto importante per Bagheria e promuovere la loro immagine non può che essere fruttuoso per il territorio. Il museo godrà di un finanziamento di circa 4.700.000 di euro per promuoverne le iniziative” , afferma l’assessore Rosanna Balistreri.
“L’ associazione CulturaLab ha predisposto anche un momento gastronomico di gusto bagherese -aggiunge il referente di CulturaLab, Carmelo Di Salvo- con l’allestimento di un brunch per vivere il museo a 360° che sarà accompagnato da una proiezione audio/video su Renato Guttuso”. 
All’incontro ha partecipato anche la dirigente della Dialogo Lirum Larum, Maria Carnevale: “è importante accompagnare i bambini allo studio della cultura perché è da loro che nasce tutto, loro che non hanno una mente artificiosa. Con questo scopo verrà svolto ad esempio un laboratorio intitolato “Museo per gioco” che avrà proprio una funzione ludico/creativo.”
Il seminario di approfondimento sulla biografia e sulle opere di Renato Guttuso è dedicato esclusivamente alle guide turistiche.
È da sottolineare che il Museo è rientrato nella lista dei 100 siti più importanti della Regione Siciliana e le guide turistiche aiuteranno a promuovere ulteriormente l’immagine del Museo.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.