f Bagheria. Si ritorna a scaricare a Bellolampo. Ieri "Striscia la notizia" in città | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Si ritorna a scaricare a Bellolampo. Ieri “Striscia la notizia” in città

mercoledì 11 marzo 2015, 10:57   Attualità  

Letture: 2.397

rifiuti nuoviSi sblocca l’emergenza rifiuti a Bagheria e in tutti i Comuni del Palermitano.
Il presidente della Regione ha firmato l’ordinanza che riapre le porte della discarica di Bellolampo, chiuse dal 28 febbraio scorso. Da quella data era infatti scaduta la precedente ordinanza emergenziale e i sindaci avevano dovuto trovare sedi alternative per scaricare l’immondizia.
Il Comune di Bagheria aveva utilizzato l’impianto di Catania ma con notevoli problemi.
Per 4 giorni il servizio di raccolta non è stato garantito con gravi difficoltà, al punto da indurre una troupe di Striscia la notizia ad arrivare a Bagheria, capeggiata da Stefania Petix. La petix ha realizzato alcune interviste per le strade e anche al sindaco Cinque.
La nuova ordinanza dispone che fino prossimo 8 aprile si possa tornare a scaricare a Bellomapo e ciò dovrebbe garantire che non si accumuleranno sacchetti di immondizia lungo le strade, come spesso accaduto in provincia.
A differenza della precedente ordinanza però non sarà solo la discarica di Bellolampo ad accogliere i rifiuti extra. Crocetta ha imposto anche alla discarica di Siculiana, gestita dal vicepresidente di Confindustria Giuseppe Catanzaro, di ricevere a giorni alterni l’immondizia proveniente dal Palermitano. Una decisione che, ventilata nei giorni scorsi, aveva sollevato le proteste del sindaco e del Cgil agrigentina a, preoccupi che anche questo impianto possa saturarsi più velocemente del previsto.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.