f Bagheria. il Pd: "fuori dal Coinres, e ora? Cosa succederà al servizio?" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. il Pd: “fuori dal Coinres, e ora? Cosa succederà al servizio?”

venerdì 3 aprile 2015, 12:05   Attualità  

Letture: 1.125

pd_logoIl Pd di bagheria, all’indomani del voto sulla fuoriuscita dal Coinres, ha diffuso un comunicato stampa, con alcuni interrogativi sul futuro del servizio.
“Fuori dal Coinres, e ora?
Come Pd è quello che ci siamo chiesti durante durante il consiglio comunale-maratona che è andato avanti per giorni.
Cosa succederà da stamattina nella raccolta dei rifiuti? Cosa succederà al servizio? Porta a porta o isole ecologiche? Come verrà affidato e a chi? Quale saranno le modalità di transito dei lavoratori al nuovo soggetto? Lavoreranno tutti o in parte? Che fine faranno gli amministrativi?
Cosa comporterà in termini economico-finanziari per il Comune di Bagheria un recesso così concepito? Che fine farà la s.p.a o la Ge.Co? Va in soffitta? Esce dalla porta per rientrare dalla finestra? E poi questa delibera era legittima? Causa danni erariali? Su tutte queste domande il Sindaco e la sua maggioranza ha balbettato, si è contraddetto, rivelandosi come al solito, più interessato agli slogan, ai colpi di teatro, che ad amministrare degnamente Bagheria.
Poteva e doveva essere un provvedimento che unisse la città, maggioranza e opposizione, che chiudesse un capitolo triste e ne riaprisse un altro, ma il Sindaco ha fatto di tutto perché ciò non accadesse.
Lo ha fatto, col suo solito stile, ordinando alla sua risicatissima maggioranza monocolore, precettata per l’occasione, di bocciare tutti gli emendamenti presentati dall’opposizione, di negare il parere di segretario generale e collegio dei revisori, di respingere al mittente tutte le proposte che provenivano dall’altro lato.
Lo ha fatto, negando cittadinanza alle opinioni altrui, offendendo pesantemente e personalmente il segretario e il capogruppo del Pd, dimostrando intolleranza e maleducazione, degna di un capopolo, ma di certo non di un sindaco di un Paese democratico.
Forse era tutta scena, perché il suo scopo era mettersi la medaglietta al petto, disinteressandosi di approvare un atto monco, schizofrenico e probabilmente illegittimo, e scattarsi alla fine la solita foto-ricordo da fare girare per qualche giorno sul blog di Grillo. Coinres, problema risolto? Lo vedremo nei prossimi giorni, mesi ed anni.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.