f Bagheria. Rifiuti: al lavoro la Tech-Servizi. Il sindaco: "rispettare gli orari" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Rifiuti: al lavoro la Tech-Servizi. Il sindaco: “rispettare gli orari”

sabato 11 aprile 2015, 19:16   Attualità  

Letture: 5.141

10822604_10205501554246545_87388436Da alcuni giorni la ditta Tech-Servizi, neo affidataria del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, con i suoi operai, è al lavoro nelle strade bagherese.
L’amministrazione comunale, attraverso un comunicato stampa diffuso dall’ufficio stampa riferisce che già diverse tonnellate di sono state raccolte e si stima di rientrare dall’emergenza nel giro di una decina di giorni.
La priorità è per le zone più a rischio, come le scuole o le strutture sanitarie.
“Ogni giorno -si legge nella nota- la  Tech-Servizi raccoglie decine e decine di tonnellate di rifiuti, compatibilmente con la discarica presso cui si conferisce, Bellolampo o Siculiana (presso quest’ultima è possibile conferire una quantità superiore rispetto a Bellolampo dove si possono scaricare circa 75 tonnellate)”.

Sull’argomento il sindaco Patrizio Cinque riferisce che: “è stato stimato che per strada ci siano circa 800 tonnellate di rifiuti, La prossima notte si raccoglieranno altre 200 tonnellate di rifiuti. Ovviamente ogni giorno la città continua a produrre immondizia (come è noto sono circa 65/70 le tonnellate di RSU prodotti giornalmente dai bagheresi).  Per domani, domenica mattina,  saremo rientrati di 215 tonnellate”.
L’amministrazione comunale con la nota invita i cittadini a conferire i rifiuti nei corretti orari: dalle ore 19.00 alle ore 05.00 (esclusi i rifiuti speciali).
Sul fronte del personale Coinres, si sottolinea che sono stati garantito i livelli occupazionali. Il sindaco ha inviato una nota al Commissario straordinario liquidatore con la quale l’amministrazione chiede di procedere con tutti gli atti consequenziali a quanto deliberato dal Consiglio comunale e che dal 5 aprile, seppur dovessero giungere fatture (fatta eccezione per quelle di liquidazione) “l’amministrazione -precisa il sindaco Patrizio Cinque non pagherà nulla, i cittadini non pagheranno due volte per un servizio che è ancora deficitario”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.