f Palermo. Operai dell'Ati group protestano davanti l'Inps | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Palermo. Operai dell’Ati group protestano davanti l’Inps

giovedì 23 aprile 2015, 17:03   Attualità  

Letture: 862

ati groupHanno manifestazioni davanti alla sede dell’Inps di Palermo per chiedere gli arretrati della cassa integrazione.
Sono gli operai dell’Ati Group, Emar ed Ediltecna, le aziende del gruppo confiscato a Michele Aiello, l’imprenditore della clinica villa Santa Teresa.
I lavoratori del ramo edili, non hanno ricevuto ancora l’importo della  cassa integrazione  di gennaio,  febbraio  e marzo. Sono giunti a Palermo in treno e si sono spostati in via Laurana, sede dell’Inps,  a piedi per protesta.
“Non abbiamo nemmeno -dicono- i soldi per pagare il biglietto dell’autobus o della metropolitana”.
Ci sarebbe stata anche qualche frizione con le forze di polizia perché non  volevano salire sulla metropolitana senza pagare il biglietto. Poi hanno deciso di andare a piedi.
Raccontano che sono a corto di liquidità da 8 mesi.
“L’unica valvola per loro è la cassa integrazione. Ma la commissione edilizia dell’Inps non ha ancora neanche esaminato le pratiche -dichiara Franco Macaluso della Fillea Cgil di Palermo-  Chiediamo all’Inps di fare presto una verifica, a tutela delle richieste di cassa integrazione ordinaria  per crisi. E una commissione straordinaria,  per procedere alla liquidazione”.  La Fillea chiede di fare in fretta anche per superare una disparità di trattamento: all’interno dell’ex gruppo Aiello di Bagheria il comparto metalmeccanico ha già ricevuto l’erogazione della cassa integrazione, la cui pratica è stata esitata regolarmente dalla commissione industria dell’Inps. “Se non si liquidano subito le risorse,  si tradisce  il motivo per cui nascono gli ammortizzatori sociali -aggiunge Macaluso-  Gli ammortizzatori servono per  garantire ai lavoratori la gestione della quotidianità”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.