f Santa Flavia. Sei persone stavano rubando nella villa confiscata ad Aiello (foto) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Santa Flavia. Sei persone stavano rubando nella villa confiscata ad Aiello (foto)

sabato 25 aprile 2015, 09:29   Cronaca  

Letture: 3.175

SONY DSCAvevano deciso di razziare una villa pensando che sarebbe stato facile visto che si trattava di una struttura confiscata all’ingegnere Michele Aiello (attualmente in carcere), e invece sono stati scoperti e arrestati.
I carabinieri della compagnia di Bagheria hanno arrestato per furto aggravato in concorso 6 persone che erano penetrati all’interno di una villa lungo la litoranea Aspra-Mongerbino.
Le manette sono scattate ai polsi di Antonino Ribuffo, 62 anni,  Emilio Ribuffo, 40 anni, Antonio Ribuffo, 34 anni, Maria Chifari, 57 anni, Emilio Billitteri, 20 anni e Lucia Torres, 25 anni. Tutti sono residenti a Palermo.
I sei, legati da vincoli di parentela, sono stati sorpresi dai Carabinieri lungo la litoranea che collega Aspra con Porticello, all’interno di una villa confiscata e affidata in amministrazione giudiziaria.
I militari li hanno sorpresi  mentre erano intenti ad asportare vari suppellettili ed elettrodomestici come monitor di computer, libri, plafoniere, scaldacqua e parte di arredi.
I sei erano giunti con due vetture, una Lancia Y ed una Toyota Yaris. Erano entrati nella villa, rompendo il catenaccio del cancello e scardinando la porta dell’autorimessa.
All’arrivo dei carabinieri la Toyota Yaris era già completamente caricata della refurtiva ed altri oggetti erano stati riposti a terra in attesa di essere sistemati sull’altra vettura.
Dopo la convalida degli arresti, tutti e sei, sono stati rimessi in libertà in attesa del processo.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.