f Bagheria. Giorgio Castelli e Vincenzo Vitale nominati membri del Comitato dei Garanti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Giorgio Castelli e Vincenzo Vitale nominati membri del Comitato dei Garanti

mercoledì 27 maggio 2015, 15:14   Attualità  

Letture: 1.410

giorgio castelliSono Giorgio Castelli, ex segretario del comune di Bagheria negli anni 90 (nella foto), e Vincenzo Vitale, i due componenti “membri fissi” del Comitato dei Garanti che sono stati scelti dal sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque come indicato nella determinazione sindacale approvata nei giorni scorsi.
La scelta è arrivata tra coloro che hanno presentato la loro candidatura.

In merito al compenso i componenti del Comitato dei Garanti percepiranno una somma equiparata al gettone di presenza dei consiglieri comunali, per ogni riunione del comitato, oltre al rimborso spese per missione.
Il presidente del Comitato, Giorgio Castelli ha dichiarato di rinunciare al gettone di presenza.
Il comitato è un organo deputato a svolgere compiti consultivi in materia di provvedimenti sanzionatori a carico dei dirigenti.
Il comitato dei garanti è formato da tre  membri, di cui due denominati membri fissi con specifica qualificazione ed esperienza nei settori dell’organizzazione amministrativa e del lavoro pubblico ed in particolare in possesso di specifica qualificazione ed esperienza, di norma magistrati del TAR, ordinari, onorari, esponenti dell’avvocatura dello Stato, alti funzionari esperti di organizzazione, avvocati del libero foro con esperienza del lavoro pubblico.
L’incarico durerà per tre anni non rinnovabile.
Il membro aggiunto del comitato è stato designato dai dirigenti comunali ed è il dirigente del settore III Costantino Di Salvo.

(foto tratta da facebook)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.