f Bagheria. La pioggia violenta di ieri ha provocato nuove buche nelle strade del territorio | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. La pioggia violenta di ieri ha provocato nuove buche nelle strade del territorio

lunedì 18 maggio 2015, 08:39   Attualità  

Letture: 1.161

auto vigili sottopassaggiodi Martino Grasso

Il violento temporale che si è abbattuto ieri a Bagheria e dintorni, ha aggravato la situazione delle strade cittadine.
Alle già tante buche che caratterizzavano le strade di Bagheria, alcune molto pericolose, se ne sono aggiunte altre provocate dalla pioggia torrenziale.
La pioggia di ieri ha provocato i soliti problemi nel sottopassaggio ferroviario con un’auto rimasta bloccata, per fortuna il passeggero è riuscito a uscire prima che la pioggia coprisse completamente l’abitacolo. Nella zona confluisce, contemporaneamente, una quantità di acqua enorme che arriva con violenza da via Città di Palermo. Un problema che negli anni non è stato ancora possibile risolvere. E per il quale forse andrebbe cercato una soluzione definitiva.
Molti sono stati i tombini che sono saltati per l’enorme flusso d’acqua.
Problemi si sono verificati anche in vis Mattarella e in via Filippo Buttitta con enormi pozzanghere che hanno reso difficoltoso il traffico veicolare.
Si attende che nei prossimi giorni parta l’appalto per la manutenzione delle strade per il quale è stata avviata una gara d’appalto, alla fine di aprile, che prevede una spesa di 107 mila euro a basse d’asta.
Sulle piogge di ieri e i soliti inconvenienti Daniele Vella della segreteria regionale del Pd, con una nota,  ha sollecitato il Sindaco nella qualità di responsabile della protezione civile, della sicurezza e della salute dei cittadini ad avviare la predisposizione di un piano di protezione civile.
“La sinergia -ha sottolineato- tra Ente comunale, uffici in testa, dipartimento regionale della Protezione Civile e associazioni di protezione civile dovrebbe essere pacifica.
Quanto sopra detto deve essere accompagnato da alcuni interventi immediati che mirino a migliorare la sicurezza dei nostri cittadini quali la pulizia delle caditoie, delle canalette, una seria attività di spazzamento delle strade e dei marciapiedi.”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.