f Si è concluso il corso "Bagheria: arte, cultura e sviluppo economico" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Si è concluso il corso “Bagheria: arte, cultura e sviluppo economico”

lunedì 18 maggio 2015, 11:35   Cultura  

Letture: 1.027

corso bagheria arteSi è chiuso nei giorni scorsi il primo corso di aggiornamento e formazione di 30 ore, dal titolo “Bagheria: Arte, Cultura e Sviluppo Economico”,  promosso dal Comune di Bagheria, in collaborazione con i Dirigenti Scolastici e i docenti delle scuole secondarie superiori di Bagheria.
Il corso, strutturato in 10 incontri pomeridiani di 3 ore ciascuno, si è svolto nei locali di Palazzo Cutò, e ha visto la partecipazione attiva, come corsisti, di circa 60 tra docenti e alunni del 4° e 5° anno delle scuole secondarie superiori di Bagheria, e di 11 docenti ed esperti esterni come relatori che hanno proposto le seguenti tematiche:

1. Rosanna Balistreri: Percorso esoterico tra le ville di Bagheria
2. Marco Maggiore: Lingua e radici: il dialetto nella poesia di Ignazio Buttitta
3. Elisa Martorana: Quelli di Bagheria dopo Baaria
4. Fabio Culotta: L’arte come testimonianza storica e opportunità economica
5. Martino Grasso:Viaggio tra storia e arte nelle Ville Bagheresi
6. Maria D’Amico: Archeologia e arte, da Solunto alle Ville Bagheresi; Geometrie dentro e fuori la villa; Orientamento e riferimenti astronomici
7. Marco Lanzafame: Professione regista indipendente: fare cinema a Bagheria a basso budget e superare gli ostacoli economici con passione ed impegno
8. Domenico Cogliandro: Strategie per lo sviluppo del turismo bagherese
9. Dorotea Speciale: Le ville bagheresi e il giardino di Villa San Cataldo
10. Vincenzo Minutella: La vita e le opere di Renato Guttuso
11. Fabio Atanasio: Araldica e genealogia delle principali famiglie nobili siciliane dai Normanni all’abolizione del feudalesimo

Al termine del corso i partecipanti hanno svolto un esame finale che ha dato esiti eccellenti. Ai corsisti è stato consegnato un attestato che potrà essere utilizzato come credito scolastico per gli alunni e come formazione e aggiornamento per i docenti.
“Tutte le attività del corso –sottolinea il professore Francesco D’Anna-  gli organizzatori- , come la docenza degli esperti esterni, il coordinamento del corso, il tutoraggio dei corsisti, sono state realizzate a titolo gratuito, e ciò dimostra che quando si ha a cuore il proprio lavoro e la propria città, si può anche fare a meno dell’aspetto economico. Come coordinatore del corso, voglio fare i miei ringraziamenti:
al Sindaco Patrizio Cinque e all’Amministrazione che ha promosso l’iniziativa culturale;
ai dirigenti scolastici, i professori: Lucia Bonaffino, Piera Russo, Alessandra Servito, Pietro Rammacca per la loro collaborazione attiva e preziosa; alla dottoressa Lea Amodeo e a tutto il personale in servizio a Palazzo Cutò per la loro grande professionalità finalizzata al buon esito delle attività d’aula; ai docenti e agli esperti esterni che hanno fornito la loro opera a titolo gratuito, presentando con grande passione, impegno e professionalità le tematiche scelte: Rosanna Balistreri, Marco Maggiore, Elisa Martorana, Fabio Culotta, Martino Grasso, Maria D’Amico, Marco Lanzafame, Domenico Cogliandro, Dorotea Speciale, Vincenzo Minutella, Fabio Atanasio; a tutti i corsisti, alunni e docenti, che hanno partecipato con grande attenzione e costanza a tutte le attività del corso.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.