f Bagheria. Fumata nera per il passaggio degli operai del Coinres alla Tech Servizi | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Fumata nera per il passaggio degli operai del Coinres alla Tech Servizi

giovedì 4 giugno 2015, 15:25   Attualità  

Letture: 2.058

operai-coinres-davanti-comuneHa avuto luogo ieri mattina un incontro fra i responsabili della ditta Tech Servizi di Siracusa e gli operai dei Coinres, dislocati a Bagheria, in merito al loro futuro occupazionale.
La ditta Tech, da 2 mesi, si occupa della raccolta dei rifiuti a Bagheria dopo la fuoriuscita dal Coinres da parte del comune, sancita con la delibera approvata dal consiglio comunale il 2 aprile.
Con la fuoriuscita dal Coinres la maggiorparte degli operai sono rimasti con le mani in mano senza un’occupazione e senza stipendi.
Da giorni hanno cercato di fare sentire la oro voce per capire quale sarà il loro futuro con alcune manifestazioni di protesta.
Nel corso della riunione di oggi, le notizie che sono arrivate non sono molto positive.
I rappresentanti della ditta, infatti, hanno detto loro che sono disposti ad assumere gli operai addetti alla raccolta, perchè non sono necessari gli autisti e nemmeno gli 8 amministrativi, così come i componenti delle fasce protette.
Domani i lavoratori dovranno dare una risposta se accettare la proposta o meno, ma pare che nessuno voglia dire sì.
L’intenzione degli operai è quella di rivolgersi alla direzione del Coinres e dare la loro disponibilità a lavorare anche per gli altri paesi che aderiscono al consorzio.
Bisogna capire, comunque, che fine faranno gli operai, visto che il Coinres è un Ente in liquidazione.
il sindaco, nel corso dell’incontro avuto ieri nell’aula consiliare, aveva detto che entro il 30 giugno gli operai sarebbero dovuti transitare nella nuova ditta, pena il licenziamento.

 

 

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.