f Bagheria. Chiusura temporanea per lavori di sistemazione a villa Cattolica | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Chiusura temporanea per lavori di sistemazione a villa Cattolica

lunedì 29 giugno 2015, 10:34   Cultura  

Letture: 887

villa cattolica nuovaDa oggi chiude, temporaneamente, villa Cattolica.
La chiusura è legata ai lavori di sistemazione della settecentesca struttura che hanno preso il via nei giorni scorsi.
Ieri si è conclusa la mostra di Caterina Guttuso sui film di Giuseppe Tornatore, mentre la scorsa settimana, dopo 3 mesi, era calato il sipario sulla mostra di Renato Guttuso “Ritratti e autoritratti”.
L’amministrazione comunale ha deciso di chiudere il palazzo per i numerosi lavori che si dovranno eseguire.
Al lavoro sono gli operai della ditta Di Giovanna srl di  Palermo che si è aggiudicata la gara per un importo di 1.172.497 euro, avendo presentato il ribasso del 35,21% sulla somma a base d’asta che era di 1.589,10529 euro.
I fondi necessari sono stati erogati con il finanziamento dei Po-Fesr, 2007-2013 linee di intervento 3.1.3.2.
Il progetto è stato redatto dall’architetto comunale Maria Piazza,  contrattista.
I lavori che si stanno eseguendo riguardano la sistemazione generale del giardino. Sarà sistemata l’area antistante la villa, nei pressi dell’arca monumentale. Nei giorni scorsi è stato rimosso il parquet in legno che negli anni si era rovinato.
Saranno collocati dei mattoni che ricordano quelli del terrazzo della villa per colore e disegno.
Saranno rifatti tutti i canali di raccolta delle acque esterne.
Sarà collocato l’impianto fotovoltaico e si provvederà alla sistemazione dell’impianto di video sorveglianza. Inoltre sarà sistemato anche l’impianto di illuminazione e infine, si provvederà a collocare un ascensore che dal piano terra arrivi al secondo piano.
Per questa opera, così per le altre, è arrivato il parere della Soprintendenza.
I lavori dovrebbero essere completati entro il mese di ottobre.
La realizzazione dell’ascensore consentirà l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Quando tutti i lavori saranno finiti si provvederà ad un nuovo percorso del patrimonio artistico ad opera di Fabio Carapezza e della consulente Dora Favatella Lo Cascio.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.