f Sport. Un bagherese e un altavillese nella "Black Hands" ai nazionali di Softair | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Sport. Un bagherese e un altavillese nella “Black Hands” ai nazionali di Softair

mercoledì 3 giugno 2015, 09:22   Sport  

Letture: 1.658

black handsUn bagherese e un abitante di Altavilla Milicia fanno parte della squadra di Softair che parteciperà ai prossimi campionati nazionali che si svolgeranno a Lucca dal 5 al 7 giugno. Sarà l’unica squadra a rappresentare la Sicilia alle semifinali della Figt (federazione giochi tattici).
Si tratta di Massimo SpinnatoMaurizio Fogazza.
La squadra chiamata “Black Hands” è composta anche da Marco Saitta, Gianluca Ligas, Rosario Virone, Gabriele Albanese, Emanuele Brusa e Joseph Latino.
“Il soft air o tiro tattico sportivo -dice Massimo Spinnato- nasce in Italia nel 1992 ed è un´attività ludico-ricreativa di squadra, basata sulla simulazione non violenta di giochi tattici. Questa disciplina prende il nome dall´utilizzo delle “ASG” Air Soft Gun (in inglese letteralmente “arma ad aria compressa”), ed è caratterizzata da una grande varietà di giochi diversi che comprendono varie tipologie e metodi, che spaziano da un approccio solamente ludico-ricreativo ad un approccio agonistico sportivo ad un approccio softairstrategicosimulativo. Nonostante l´apparenza bellicosa, il soft air è innocuo e non violento, basato esclusivamente sul corretto confronto sportivo, ed è proprio per queste caratteristiche che è ormai frequente l´utilizzo di questa attività nell´ambito del team building, del problem solving e della formazione aziendale. Le Air Soft Gun sono repliche più o meno fedeli di alcuni tipi di arma lunga o corta, generalmente alimentate da un´apposita batteria con voltaggio variabile ( tra i 6 e i 12 V ) e di diverse tipologie ( NiCh,LiFe, e LiPo) che proiettano pallini sferici di materiale biodegradabile a distanze variabili tra i 25 e i 45 metri”.
La particolarità di questo gioco è l´essere basato completamente sulla correttezza del singolo giocatore, è infatti dovere del giocatore, nel momento in cui avverte l´impatto del pallino avversario, alzare la mano e gridare colpito (autodichiarazione), abbandonando l´area di gioco ed evitando di comunicare ai propri compagni ancora impegnati nelle azioni. Chi agisce disonestamente viene ironicamente definito Highlander e una volta individuato può anche essere espulso dal gioco o nei casi più gravi, dall´Associazione di appartenenza.
Il 5 e 7 giugno 2015, il Comitato Regionale Toscano, organizzerà, per conto di FIGT-ASNWG, le Semifinali Nazionali del Campionato a pattuglia Ricognitiva 2014/2015. 248 softgunners divisi in 31 pattuglie provenienti dai 15 Comitati Regionali si contenderanno gli accessi alla Finale Nazionale di Settembre/Ottobre.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.