f Altavilla Milicia. Il Tar accoglie il ricorso e annulla lo scioglimento del consiglio | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Altavilla Milicia. Il Tar accoglie il ricorso e annulla lo scioglimento del consiglio

venerdì 17 luglio 2015, 22:07   Attualità  

Letture: 2.201

altavilla miliciaLa prima sezione del Tar del Lazio, con sentenza depositata ha accolto il ricorso proposto da Antonino Parisi, sindaco rimosso del comune di Altavilla Milicia, assistito dagli avvocati Gaetano Armao e Giuseppe Fragapani – ed annullato gli atti di scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni e condizionamento mafioso, con affidamento della gestione dell’ente a una commissione straordinaria per 18 mesi.
Il Tar (presidente Luigi Tosti, relatore Rosa Perna) ha così condiviso le tesi difensive che si incentravano sulla sostanziale inattendibilità delle
Nino Parisiconclusioni raggiunte sia sotto il profilo del merito, “in quanto basate – si legge nella sentenza – su circostanze non sussistenti in fatto o su dati privi della necessaria rilevanza e concludenza; sia nel metodo, basato su una rappresentazione spesso consapevolmente parziale dei fatti e su un procedimento deduttivo viziato nelle sue risultanze perché fondato su asserzioni e assiomi anziché sulla dimostrata esistenza di elementi chiari e concordanti di prova dell’esistenza di collegamento e/o di condizionamento mafioso della disciolta amministrazione comunale”.
Per Armao “è stata censurata l’illegittima e pervicace iniziativa che ha condotto allo scioglimento degli organi comunali e riconosciuto il diritto alla buona amministrazione stabilito dalla carta fondamentale dei diritti dell’Unione europea. Lunedì notificheremo la sentenza ed il Sindaco Parisi potrà ritornare ad amministrare Altavilla Milicia”.
Il consiglio comunale era stato sciolto per presunte infiltrazioni mafiose lo scorso anno. (gds.it)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.