f Bagheria. Scoperti nuovi abusi edilizi. In 3 cantieri sono scattati i sequestri | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Scoperti nuovi abusi edilizi. In 3 cantieri sono scattati i sequestri

venerdì 3 luglio 2015, 08:49   Attualità  

Letture: 1.705

bagheria1di Pino Grasso

Avevano realizzato una nuova costruzione in contrada “Specchiale”, la zona che sorge a monte dell’autostrada Palermo Catania, sulla strada Provinciale per la “Traversa” in assenza di atti autorizzativi e non si erano curati minimamente di inoltrare le prescritte richieste per le autorizzazioni all’Ufficio tecnico comunale.
Immediatamente sono scattate le sanzioni a carico dei proprietari che sono stati scoperti dai Vigili urbani che hanno effettuato le verifiche sul territorio comunale ed hanno sequestrato l’immobile. Si fanno sempre più stringenti i controlli esercitati dall’amministrazione comunale sulle varie attività edilizie e non solo come testimoniano quelli esercitati nei giorni scorsi nel settore del commercio abusivo e della raccolta dei rifiuti solidi urbani. Adesso i controlli, come il mese di giugno hanno interessato in maniera particolare l’abusivismo edilizio.
Dai apporti della Polizia giudiziaria sono infatti, emersi nel corso del mese scorso altri abusi edilizi e per tre dei quali è scattato anche il sequestro. Oltre all’abuso già descritto in precedenza, un altro è stato scoperto sempre dai caschi bianchi del Comando dei Vigili urbani in Contrada Lorenzo, sempre nella parte collinare della città dove i bagheresi hanno le case di villeggiatura. In questo caso i proprietari hanno sostituito un muro di contenimento in cemento già esistente.
Altri tre abusi sono stati scoperti in via Verdone  dove sono state realizzate opere interne, in via Pino e uno in via Quattrociocchi, ovvero in pieno centro storico dove i proprietari, anche in questo caso senza chiedere nessuna autorizzazione hanno eseguito opere di manutenzione straordinaria oltre all’ampliamento del secondo piano. Per quest’ultimo abuso è scattato il sequestro amministrativo.
Anche gli uomini della Forestale hanno segnalato un abuso.
In particolare in Contrada “Brigandì – Lanzirotti”. In questo caso i proprietari hanno realizzato un immobile in ferro zincato ad una elevazione fuori terreno  su piattaforma in cemento armato di 60 metri quadrati ed anche in questo caso è stato disposto il sequestro.
L’elenco con gli abusi del mese di giugno a firma del segretario generale Eugenio Alessi è affisso all’albo comunale ieri mattina e vi resterà per 15 giorni consecutivi. Questi provvedimenti seguono le tre ordinanze di demolizione di costruzioni abusive realizzate sia in periferia, sia in pieno centro abitato nel mese di maggio e le 5 oltre a pene pecuniarie e al ripristino dello stato dei luoghi per costruzioni abusive, disposte dal dirigente del secondo Settore Lavori Pubblici e che pertanto non sono servite da deterrente, anzi si prevede che come al solito accade nei mesi estivi, quando tronano gli emigrati per le ferie estive, il fenomeno possa riemergere in tutta la sua drammaticità in barba alle leggi in materia.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.