f Porticello. Anziana rischia di annegare all'Olivella e viene salvata | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Porticello. Anziana rischia di annegare all’Olivella e viene salvata

venerdì 17 luglio 2015, 10:20   Cronaca  

Letture: 4.004

Bagnante soccorsadi Pino Grasso

Grazie alla prontezza di riflessi di alcuni bagnanti, una settantatreenne è stata salvata da un sicuro annegamento. E’ accaduto ieri mattina sulla spiaggia dell’ex stabilimento balneare del lido Olivella dove si erano riversati decine di bagnanti.
Ad un certo punto attorno alle ore 11.30 una signora M.B. originaria di Porticello si era recata al mare insieme ad alcune amiche di buon mattino, quando, mentre stava seduta su una sdraio in riva al mare, forse a causa del gran caldo, ha perso i sensi ed è caduta con la faccia in giù ingurgitando acqua. Immediatamente sono intervenuti gli altri bagnanti che erano in spiaggia e l’hanno soccorsa. Tra di essi era presente anche un infermiere in pensione che le ha praticato il massaggio cardiaco. “La signora era priva di sensi – racconta Antonio Tripoli – e non riusciva a parlare.
L’abbiamo soccorsa portandola a riva, mentre altri bagnanti hanno chiamato il 118”.
Sul posto dopo pochi minuti è intervenuta un’ambulanza con a bordo i medici e gli infermieri che dopo le prime cure hanno trasportato la signora in barella all’ospedale per prestarle le cure del caso. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Guardia costiera che erano in servizio di pattugliamento per i normali controlli sul territorio.
I militari, guidati dal comandante Nicola Silvestri, erano intervenuti per sedare una rissa in una spiaggia attigua della costa flavese e per altri controlli nell’ambito delle attività di prevenzione. (Nella foto l’intervento del 118 e degli uomini della Guardia costiera)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.