f Bagheria. Affidato il servizio di vigilanza in periferia per il conferimento dei rifiuti | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Affidato il servizio di vigilanza in periferia per il conferimento dei rifiuti

lunedì 31 agosto 2015, 09:52   Attualità  

Letture: 2.331

Rifiuti-2di Pino Grasso

Ancora un provvedimento da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Patrizio Cinque, in fatto di decoro urbano che ha deciso ad affidare il servizio di vigilanza territoriale sui siti periferici del servizio raccolta RSU. La deliberazione firmata dal responsabile apicale del Servizio dell’area Lavori pubblici e servizi, Francesco Sergio Palumbo è stata assunta al fine di controllare le zone periferiche della città e della frazione marinara di Aspra ed evitare il formarsi di discariche abusive di rifiuti solidi urbani e di rifiuti speciali in diversi siti periferici del territorio comunale che sono oggetto, da parte di ignoti, di deposito incontrollato ed illegale di rifiuti di ogni tipo. L’amministrazione comunale, nella consapevolezza che non dispone sia di risorse umane che di mezzi adeguati e sufficienti a risolvere la problematica con tale decisione intende intervenire in maniera urgente ed efficace al fine di arrestare tale fenomeno in continua crescita.
L’incarico è stato conferito all’Istituto di vigilanza “La sicurezza” di Raddusa in provincia di Catania nella considerazione che gli organi istituzionali, compresa la Polizia municipale, preposti al controllo del territorio, a causa del loro limitato organico, non riescono a contrastare il crescente fenomeno, sia in maniera preventiva, sia repressiva, nell’abbandono indiscriminato di rifiuti nei luoghi periferici e all’interno del centro abitato. L’istituto di vigilanza svolgerà il servizio per un periodo di tre mesi e percepirà un compenso pari a 4.500 euro compresa Iva. I siti individuati sono quelli che sorgono in via Tommaso Campanella (a cui si riferisce la foto Pig) che è stata ripulita più volte e sistematicamente viene invasa da rifiuti di ogni genere, in considerazione che la zona è poco illuminata e si trova in un luogo poco frequentato, via Scotto Lanza, il quadrivio tra via Incorvino – Lanzirotti, via Eleuterio, via Serradifalco – Angiò e via Sant’Isidoro, via Parisi, la zona del lungomare di Aspra, via del Commercio, via Tito Livio Andronico ed in generale tutti i siti dove sono presenti i cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani. A prima vista si potrebbe palesare un ulteriore aggravio per le casse comunali che invece ridurranno la spesa che solitamente occorre sostenere per ripulire le discariche che si formano nei vari siti, attraverso il conferimento di ulteriori incarichi di noli a caldo di automezzi e attrezzature che occorrono per ripulire le aree interessate spesso anche da rifiuti speciali come ingombranti, sfrabbricidi, pneumatici, eternit che richiedono un intervento di aziende specializzate del settore. Intanto, ad una settimana all’inizio della raccolta differenziata, si registra il favore di tanti che si recano nei tre centri di raccolta per depositare i sacchetti, ma anche l’impossibilità da parte di altri, come gli anziani che non hanno un mezzo per raggiungere le postazioni. La raccolta differenziata si svolge dal lunedì al venerdì, dalle ore 7 alle ore 13, ed il sabato dalle ore 7 alle ore 11.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.