f Bagheria. L'Amap "sapevano dei lavori". Il Comune: "non autorizzati" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. L’Amap “sapevano dei lavori”. Il Comune: “non autorizzati”

sabato 15 agosto 2015, 12:21   Attualità  

Letture: 1.514

di Pino Grasso

“L’esecuzione dell’intervento di viale Bagnera era già stato preventivamente segnalato al Comune di Bagheria con nota del 31 luglio scorso, a firma del direttore operativo del contratto di manutenzione, assieme ad altri interventi programmati sulle infrastrutture idriche e fognarie del territorio comunale”. E’ quanto precisa il direttore generale facente funzione dell’Amap, ingegnere Girolamo Sparti a seguito di quanto comunicato dal Comune nei giorni scorsi che aveva criticato l’operato di Amap. L’amministrazione comunale, nello scusarsi con la cittadinanza per alcuni interventi di sistemazione di buche derivanti da perdite d’acqua che non appena sistemate sono nuovamente in pessime condizione, aveva comunicato di avere appreso informalmente che Amap, l’azienda municipalizzata che temporaneamente si occupa della gestione del servizio idrico integrato in città, aveva fatto eseguire da una propria ditta i lavori di ripristino della grande buca presente sulla linea fognaria di via Bagnera in prossimità del sottopasso ferroviario senza alcuna atto autorizzativo da parte del Comune. Per questo motivo l’amministrazione comunale aveva trasmesso ad Amap e all’Ato 1 Palermo Servizio Idrico una nota in cui informa che si prenderanno i provvedimenti del caso. Nella nota si sottolinea che i lavori di ripristino dello scavi non risulta essere eseguito secondo il regolamento di manomissione e ripristino dei sedimi stradali. L’ingegnere Sparti però, con la stessa lettera, fa presente che aveva richiesto a tutti i Comuni l’adozione di una ordinanza – trasmessa in bozza – finalizzata alla celere esecuzione degli interventi di manutenzione sulle reti, in analogia a quanto già vigente nel territorio comunale di Palermo e che tale ordinanza non era mai stata emanata dall’Amministrazione Comunale di Bagheria. In merito poi all’intervento di viale Baghera precisa che: “Come ben noto al Comune di Bagheria, il tratto fognario in questione è da sempre soggetto a fenomeni di tracimazione in occasione di eventi meteorici di particolare intensità e che l’intervento eseguito nei giorni scorsi da Amap rientra nell’ambito delle manutenzioni ordinarie, realizzate al fine di superare criticità immediate. La soluzione definitiva della problematica è infatti subordinata a un intervento di carattere strutturale sull’intero tratto del collettore interessato, intervento escluso dalla gestione emergenziale in capo alla nostra azienda. Corre l’obbligo, in ultimo, precisare che i cedimenti del manufatto sono esclusivamente riconducibili alla mancata regimentazione delle acque meteoriche, escluse dalla gestione del servizio idrico integrato”. In merito l’assessore ai Lavori pubblici Fabio Atanasio ha postato un suo intervento con il quale chiarisce la posizione del Comune. “L’amministrazione comunale ha contestato i lavori eseguiti senza autorizzazione il 7 agosto scorso – afferma – è diffidato Amap a dimostrare l’esatta esecuzione dei lavori a regola d’arte. Di contro l’amministrazione ha eseguito diversi lavori di manutenzione per la maggior parte risolutivi per le criticità in alcuni quartieri, per un paio di linee si sono riaperte è vero ma la rete è vecchia e necessita di lavori molto più cospicui. Questi lavori avrebbe dovuto sostenerli Amap che pretende i soldi dai bagheresi per la gestione idrica”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.