f Sul manifesto di "Noi per Salvini" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Sul manifesto
di “Noi per Salvini”

mercoledì 16 settembre 2015, 10:24   L'Opinione  

Letture: 1.914

vincenza scardinadi Vincenza Scardina *

La presente, per rispetto e dovere di chiarezza nei confronti di quanti possano nutrire dubbi, a causa della diffusione a mezzo facebook e la successiva pubblica affissione di un manifesto dai contenuti inequivocabilmente diffamatori nei miei confronti, sulla natura degli incarichi conferitimi dal Primo Cittadino.
Per gli autori di tali condotte, mi riservo di tutelare la mia immagine e la mia reputazione  nelle sedi giudiziarie opportune e non spendo parole in questa sede.

Ed invero, la libertà di espressione ed il diritto di critica, nonché, la dialettica politica sono lecite. Non lo è commettere il reato di diffamazione. Tale reato nel caso che mi occupa non ha scriminanti.
Ed allora, a chi voglia verificare la bontà di quanto rappresentato nel manifesto che ci occupa, e cioè che i due incarichi fiduciari da me accettati siano stati conferiti non sulla base della mia professionalità e del mio “curriculum” ma solo perchè sono cognata del Dott. Alessandro Tomasello, Assessore alle Attività Produttive, comunico che può trovare conferma a tali accuse, ovvero, verificarne l’infondatezza, semplicemente consultando il Sito Ufficiale del Comune di Bagheria.
In tale Sito è, dall’epoca del conferimento incarichi, pubblicato il mio “curriculum vitae” nonché, le dichiarazioni prescritte dalla normativa sulla “trasparenza” sulle cause di incompatibilità.

Per rispetto ai lettori fornisco alcune informazioni, nei limiti di quanto possibile per non tradire l’obbligo del “segreto professionale”, circa la natura degli incarichi ricevuti.
Ed infatti, tali incarichi sono stati da me accettati solo ed esclusivamente per senso di responsabilità e nell’interesse preminente dell’Ente, allorquando mi sono stati sottoposti due casi urgentissimi in cui approntare la difesa del Comune.
Un incarico ha avuto ad oggetto l’appello ad una sentenza emessa all’esito di una causa relativa ad un sinistro stradale di condanna del Comune di Bagheria a pagare circa seicentomila euro quando era prossima la scadenza del termine per impugnare.
In particolare, in meno di una settimana, stante che scadeva il termine per l’appello, ho dovuto studiare il caso, fare sopralluoghi, ritirare i documenti in Tribunale e scrivere l’atto d’appello dopo avere verificato la ricorrenza dei presupposti per proporre impugnazione.

L’altro incarico ricevuto, che cronologicamente precede di qualche giorno il primo, mi era stato conferito per la costituzione in giudizio dell’Ente al fine di resistere alla pretesa di risarcimento danni avanzata da una nostra concittadina innanzi il TAR Sicilia, sezione di Palermo, avente ad oggetto una pretesa risarcitoria di oltre centomila euro per non avere ottenuto la concessione edilizia ad edificare secondo gli standards del PRG annullato.
Anche in tale occasione il termine era prossimo a scadenza e l’accettazione dell’incarico ha comportato accessi agli Uffici, consultazioni con il Responsabile del procedimento, estrazione copia atti.
Dall’esame e studio della pratica sono emersi validi motivi per resistere in giudizio, sicchè, ho predisposto l’atto difensivo per il Comune di Bagheria depositato al T.A.R. entro i termini di rito.
In entrambi i casi, non ho chiesto acconti al Comune per la mia attività, ma ho trasmesso due distinte note indicanti ciascuna il compenso complessivo che maturerà a giudizi definiti, suddiviso per fasi come da D.M n.55/2014 nella misura ” minima “.

Per quanti magari non vorranno o non avranno modo di accedere al Sito del Comune, posso comunque chiarire che svolgo la professione di Avvocato dal 1996 e le cause nelle quali mi è stato conferito l’incarico fiduciario dal Sindaco, rientrano tra quelle in cui ho maturato “competenza”.
Sempre disponibile a collaborare per il bene della nostra “Comunità”, nei limiti delle mie competenze professionali e personali, colgo l’occasione per rinnovare l’Augurio di buon lavoro a quanti si spendono nell’impresa ardua di amministrare Bagheria e nell’altrettanto arduo compito di svolgere una “valida” e “seria” opposizione.

* avvocato

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.