f Casteldaccia. Chiusa la scuola di via Lungarini per l'allagamento del 1° piano | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Chiusa la scuola di via Lungarini per l’allagamento del 1° piano

giovedì 8 ottobre 2015, 16:15   Attualità  

Letture: 2.102

scuola via lungariniLezioni interrotte all’istituto comprensivo “Pietro Piraino” di via Lungarini, per la rottura di un tubo del bagno che ha provocato l’allagamento del primo, provocando anche il distacco di una parte del controsoffitto in cartongesso.
E’ accaduto mercoledì notte. I circa 450 bambini sono così rimasti a casa. Il sindaco Fabio Spatafora ha firmato un’ordinanza con la quale ha chiuso i locali fino a lunedì per consentire i lavori di ripristino. E’ stato il personale della scuola, ieri mattina, intorno alle 8,00, a rendersi conto che i locali erano allagati.
Si era pensato ad un problema al sistema antincendio collocato nei mesi scorsi, ma subito dopo ci si è resi conto che il problema era legato ad un tubo in uno dei bagni del primo piano ad essersi rotto e a provocare l’allagamento.
I genitori dei bambini che avevano accompagno i figli a  scuola sono stati costretti a fare “dietro front” e riportarli a casa.
Nel frattempo sono anche intervenuti i carabinieri di Casteldaccia e i vigili del fuoco che hanno avviato degli accertamenti per capire se l’acqua avesse creato problemi dal punto di vista strutturale. Ma i pompieri hanno scongiurato qualunque tipo di conseguenze e così una decina di dipendenti comunali hanno proceduto alla pulizia dei locali.
Sono anche intervenuti l’architetto comunale de Nembo e il geometra Buglino, per le verifiche del caso.
Sul posto è intervenuto anche l’assessore ai lavori pubblici Sebastiano Di Giacinto.
“Il Comune si è subito attivato -sottolinea il sindaco Fabio Spatafora- sono intervenuti una decina di persone per rimettere a posto la scuola. Ho firmato l’ordinanza di chiusura del plesso per consentire i lavori necessari. Lunedì l’inconveniente dovrebbe rientrare, se così non fosse, troveremo delle soluzioni alternative per garantire il diritto allo studio dei nostri bambini ,ma anche e soprattutto la loro sicurezza”.
Nella scuola sono stati eseguiti nei mesi scorsi numerosi lavori come l’impianto antincendio, l’installazione di un ascensore, per l’abbattimento delle barriere architettoniche., e sono stati sostituiti gli infissi esterni con un finanziamento di circa 250 mila euro.
“Negli scorsi mesi abbiamo avuto un finanziamento di 1 milione e 300 mila euro -conclude il sindaco Fabio Spatafora- per mettere a posto tutte le scuole e lo stiamo facendo. Per noi la sicurezza dei bambini viene prima di ogni cosa”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.