f Casteldaccia. Falso il messaggio su Salvatore Colletta. Indagato 14enne | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Falso il messaggio su Salvatore Colletta. Indagato 14enne

mercoledì 14 ottobre 2015, 09:12   Attualità  

Letture: 2.236

salavtore-colletta-2di Martino Grasso 

Quello che si temeva si è verificato.
Il messaggio arrivato sul telefono della signora Carmela La Spisa, mamma di Salvatore Colletta, era frutto di uno scherzo di cattivo gusto. 


A mandarlo non era stato il figlio Salvatore, scomparso dal 1992 con Mariano Farina.
i carabinieri hanno accertato che ad inviarlo era stato un ragazzo di 14 anni di Termini Imerese che adesso è indagato.
Il messaggio era arrivato sul telefono della donna lo scorso 7 gennaio.I carabinieri avevano avviato un’indagine che ha accertato la verità. Il ragazzino è adesso indagato per minacce.

i familiari di salvatore Colletta sono difesi dall’avvocato Marco Lo Giudice e continuano a sperare che si sappia la verità su questa triste storia. Il messaggio telefonico aveva aperto una speranza. Ma come detto si è rivelata falsa.
L’autore aveva mandato un messaggio con scritto: “Ciao… Mamma… Sono Salvatore… Voglio farti sapere che sto bene, vivo in Puglia e ho 3 figli, due maschietti ed una femminuccia, che si chiama come te, qui ho trovato una moglie che amo alla follia… E scusami ma non ho intenzione di tornare. Lì per 5 anni sono stato prigioniero di un certo “Totò”, di Mariano non ho più notizie… Mi farò sentire io”.

La sorella di salvatore, Mariagrazia Colletta, aveva sottolineato che “chiunque sia si passi la mano sulla coscienza e dica la verità! Se sa qualcosa di Salvatore Colletta lo dica perché noi non ci fermeremo mai! Se si tratta di una bravata il colpevole deve pagare e non solo attraverso la giustizia terrena ma soprattutto attraverso quella divina! Perché solo Dio sa il dolore di una famiglia che soffre a causa di sciacalli e si allarma ancor più di quanto già non lo sia! In diversi anni, abbiamo avuto diverse segnalazioni e tante anzi troppe sono state prese sotto gamba.”

Salvatore e Mariano scomparvero la mattina del 31 marzo 1992. Si disse che si erano allontanati per vivere un’avventura. Vennero avvistati nella spiaggia del Gelso, nel territorio di Casteldaccia. Ma da quel giorno si sono alternati tantissimi avvistamenti ma nessuna certezza.
Qualche anno fa un uomo vicino ad ambienti mafiosi, aveva detto di avere sentito parlare di questa storia. Pare che i due fossero stati uccisi perchè avevano visto qualcosa che non dovevano vedere. Si disse che vennero murati in un muretto di cinta a Bagheria. Ma le indagini non diedero nulla di concreto e l’indagine, lo scorso anno, venne definitivamente archiviata. 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.