f Si è dimesso il sindaco di Roma Ignazio Marino | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Si è dimesso il sindaco
di Roma Ignazio Marino

giovedì 8 ottobre 2015, 20:18   Dall'Italia e dal Mondo  

Letture: 1.049

marinoSi è dimesso in serata il sindaco di Roma Ignazio Marino.L’addio è arrivato dopo il pressing del Pd e le dimissioni del vicesindaco e di due assessori. Per Marino è stata una giornata sotto assedio, col rischio di una sfiducia da parte del Pd. Orfini nel pomeriggio ha incontrato gli assessori, poi una delegazione è andata dal sindaco: ‘E’ finita’. Presidi in piazza e pro e contro. 

“Care romane e cari romani, ho molto riflettuto prima di assumere la mia decisione. L’ho fatto avendo come unica stella polare l’interesse della Capitale d’Italia, della mia città”.  “Presento le mie dimissioni – spiega -. Sapendo che queste possono per legge essere ritirate entro venti giorni. Non è un’astuzia la mia: è la ricerca di una verifica seria se è ancora possibile ricostruire queste condizioni politiche”.
A lasciare la giunta in giornata erano stati il vice sindaco Marco Causi e due assessori, quello ai Trasporti Stefano Esposito e l’assessore al Turismo di Roma, Luigina Di Liegro. Anche quest’ultima era entrata in giunta con Causi, Esposito e Rossi Doria nell’ultimo rimpasto, quello che avrebbe dovuto aprire la “fase due” della giunta Marino.
Dopo un incontro col commissario Pd di Roma, Matteo Orfini, il dimissionario Causi e Alfonso Sabella sono saliti in Campidoglio per vedere Marino: a loro il compito di comunicare al sindaco che “era finita” e che sarebbe stato “meglio dimettersi”. Nel frattempo nella sede nazionale del Pd, Orfini ha anche incontrato diversi consiglieri dem.

(ansa.it)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.