f Barry Sears a Bagheria: "mangiate tanto pesce. Anche una volta al giorno" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Barry Sears a Bagheria: “mangiate tanto pesce.
Anche una volta al giorno”

martedì 10 novembre 2015, 14:41   Attualità  

Letture: 2.714

searsL’ideatore della famosa Dieta a Zona, Barry Sears, 68 anni, è stato a Bagheria alla Parafarmacia Integra di via Papa Giovanni.
Sears ha incontrato dipendenti e utenti della Parafarmacia, parlando soprattutto della corretta alimentazione.
Ha sottolineato che la carne rossa non va demonizzata, anche se bisognerebbe mangiarne solo una o due volte al mese.
Nella nostra dieta, invece, è il pesce che deve avere un ruolo centrale e andrebbe  consumato anche ogni giorno: “per la sua quantità di Omega 3 che fa bene al nostro organismo. Se vogliamo migliorare la nostra qualità di vita -ha detto- dobbiamo migliorare la nostra alimentazione”.
Ha poi sottolineato che dovremmo mangiare tanta frutta e verdura, almeno per il 40% e poi proteine e grassi.
“Voi siete avvantaggiati -ha continuato- siete circondati dal mare e il pesce non manca. Pensate che l’uomo, 15 mila anni fa, mangiava soprattutto pesce e verdura”.
Per Sears, quindi, occorre puntare soprattutto al pesce azzurro, come acciughe, sardine e salmone, ma anche alle verdure, mentre andrebbero ridotti i carboidrati bianchi come la pasta il riso e le patate.
Soddisfatto per la visita a Bagheria del dottore Sears il titolare della parafarmacia bagherese Maurizio Trupia.
Sears, laureato in biochimica e ricercatore specializzato nel controllo dietetico delle risposte ormonali, ha ideato e promosso la dieta a zona, un regime alimentare che mira al mantenimento di un livello di glicemia stabile nel sangue e un bilanciamento ormonale. La dieta è nata con l’intento di trovare una risposta nutrizionale per i diabetici e diminuire il numero di morti per infarto del miocardo.
Per fare questo Sears sostiene che le calorie di ogni pasto devono provenire peri il 40% da carboidrati a basso indice glicemico (frutta, verdura..), il 30% da proteine e il restante 30% da grassi, preferibilmente vegetali insaturi.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.