f Rischio di chiusuraper i frantoi a Bagheria | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Rischio di chiusuraper i frantoi a Bagheria

lunedì 16 novembre 2015, 19:00   L'Opinione  

Letture: 1.474

balistreri micheledi Michele Balistreri

A serio rischio la campagna olivicola in corso,  per la chiusura dei  frantoi bagheresi  e di quelli di tutto il comprensorio, dove affluiscono i produttori non solo dell’ hinterland bagherese ma anche di buona parte della provincia.
Paradossalmente a determinare lo stop improvviso nel mezzo della stagione di raccolta è  la sovrapproduzione dell’annata, difatti i sansifici che smaltiscono lo scarto di lavorazione della molitura delle olive (che costituisce circa il 40% delle olive molite) hanno interrotto il ritiro della sansa, in quanto non sono in grado di smaltire le quantità notevoli che affluiscono dai frantoi.
 I sansifici  stanno chiidendo battenti per le difficoltà a smaltire i grossi quantitativi di sansa prodotta,  La sansa, ricordiamo  è infatti considerata un rifiuto speciale e il conferimento in luoghi non idonei farebbe scattare non solo il sequestro dell’oleificio ma anche condanne penali per i trasgressori. Smarriti e perplessi gli agricoltori, specie coloro i quali hanno già raccolte le olive e sono a turno, ormai da diversi giorni, per poterle molire e ricavarne così l’olio d’oliva.
 L’annata del 2015 che doveva costituire quella del riscatto s’interrompe bruscamente e speriamo momentaneamente, creando ansia  e preoccupazione tra i produttori, i proprietari dei frantoi ed anche i sansifici, nonché per i consumatori.
Ci si augura che la campagna olivicola riprenda a pieno ritmo nei prossimi giorni, attenuando il disagio soprattutto tra i tanti piccoli produttori.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.