f Sport, calcio. Pareggia in casa il Bagheria. Vince il Casteldaccia. Perde l'Aspra | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Sport, calcio. Pareggia in casa il Bagheria. Vince il Casteldaccia. Perde l’Aspra

lunedì 2 novembre 2015, 18:56   Sport  

Letture: 860

 

calcio 1di Salvo Fricano

Pareggio casalingo del Bagheria Città delle Ville contro la Nuova Città di Caccamo (1-1). Partita giocata a volto scoperto da entrambe le squadre sin dall’inizio del match, le azioni pericolose non sono state molte, i portieri sono stati impegnati di rado, ma la partita è risultata essere comunque gradevole. Primi 45’ che si chiudono col parziale di 0-0, l’assenza di Ferrara in mezzo al campo per i nerazzurri si fa vedere, manca la geometria giusta che ha reso implacabile la formazione di casa nelle partite precedenti. Al 58’ passano i nerazzurri: azione sull’esterno, cross al centro e gol di rapina del bomber bagherese.  Proprio mentre i padroni di casa sembrano controllare al meglio la partita, succede la situazione che fa cambiare tutto. L’esperto difensore Vasta si fa espellere per doppia ammonizione e la partita cambia. Il Caccamo prova a spingere e concretizza gli sforzi a 8 minuti dal fischio finale. Nuzzo è bravo a sfruttare un’indecisione della difesa locale ed a battere Milani con un preciso pallonetto.
Vittoria casalinga per il Casteldaccia del tandem Priolo-Di Giorgio (2-1)nell’anticipo del sabato valido per l’anticipo dell’ottava giornata di Promozione girone A contro il Castellamare. I granata hanno sfruttato al meglio il fattore campo, portando a casa tre punti fondamentali per la classifica. Gli ospiti partono subito forte e al 4’ Norfo va vicino al vantaggio, dopo una respinta di La Mattina la palla finisce sui piedi del numero nove, che però calcia a lato da ottima posizione. In un quarto d’ora botta e risposta: al 9’ bella azione sulla fascia del Castellammare, cross al centro e tap in vincente di Norfo. Al 13’ arriva la risposta del Casteldaccia: azione fotocopia, palla a Caronia che prima supera in dribbling il suo marcatore, poi batte a giro sul secondo palo, è l’1-1. Nella ripresa il nervosismo la fa da padrona, al minuto 75 Norfo ferma un pallone in area per Aguaci che calcia a botta sicura, ma la sua conclusione smorzata viene deviata in corner dal portiere. Infine al 79’ arriva la svolta del match, Barone affronta in area Caronia e l’esterno granata cade, per il direttore di gara è rigore. Bonomonte realizza spiazzando il portiere in maniera impeccabile. Da quel momento il calcio giocato è veramente poco, gli ospiti si limitano a protestare per la decisione arbitrale in occasione del rigore e il Casteldaccia ne approfitta in un paio di occasioni, nella più pericolosa al minuto 90, Caronia, decisamente il migliore in campo, colpisce la traversa con un tiro da posizione defilata.
Sconfitta esterna invece per la Gran Sicilia Aspra in quel di Roccapalumba (2-1). Campionato iniziato in salita per i ragazzi di mister Messina, nonostante un gioco piacevole e la grinta messa in campo dagli uomini in campo, i risultati continuano a non dare ragione per il progetto del patron La Rosa. La sensazione è che manchi l’esperienza e la malizia che in Prima Categoria è fondamentale, ma solo l’impegno e la costanza sapranno invertire la rotta già dal prossimo turno, ancora lontano dalle mura amiche contro l’Albatros Lercara.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.