f Bagheria. Trovata una stanza segreta nella villa di uno degli arrestati dell'operazione "Panta Rei" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Trovata una stanza segreta nella villa di uno degli arrestati dell’operazione “Panta Rei”

venerdì 18 dicembre 2015, 10:17   Cronaca  

Letture: 3.200

bagheria 11Emergono nuovi particolari nell’ambito dell’operazione antimafia “Panta Rei” in cui sono state arrestate anche alcune persone legate alla famiglia mafiosa di Bagheria e Casteldaccia.
I carabinieri, come riporta l’edizione di oggi del Giornale di Sicilia, nella villa di Nicolò Testa, ritenuto il nuovo reggente, è stata trovata una stanza segreta dalla quale si accedeva dallo scorrimento dello specchio del bagno.
La stanza, di circa 6 metri quadrati, c’erano alcuni oggetti domestici. Il posto, secondo gli investigatori, si prestava bene come nascondiglio.
Lo spazio però sarebbe troppo angusto per consentire ad una persona di trascorrere lunghi periodi.
la villa sorge nella strada provinciale di Misilmeri e sarebbe una costruzione imponente con piscina.
Nicolò-TestaTesta è titolare di una ditta di movimento terra.
L’accusa nei confronti di Testa è di avere partecipato ad un traffico di droga con Salvatore Drago Ferrante, Pasquale Di Salvo, Andrea Militello e Carmelo D’Amico.
sarebbe un affare di 44 mila euro per finanziare le casse del mandamento.
Uno degli arrestati, Pasquale Di Salvo, sempre secondo il quotidiano, nel corso di un’intercettazione, avrebbe detto che Testa era nelle mani della cosca di Villabate, come si legge nell’ordinanza di arresto firmata dai pm Sergio Demontis, Caterina Malagoli e Francesca Mazzucco. (m.d.s.)

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.