f Buon Natale della famiglia a Salvatore Colletta, il ragazzo scomparso 23 ani fa | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Buon Natale della famiglia a Salvatore Colletta, il ragazzo scomparso 23 ani fa

giovedì 24 dicembre 2015, 18:25   Attualità  

Letture: 957

colletta“Domani è Natale, un altro Natale senza te, senza il mio fratellone. Sono cresciuta conoscendo il tuo volto solo attraverso delle tue foto, ma non ti ho mai conosciuto di presenza. Con un vuoto dentro e mille domande di come fossi caratterialmente e fisicamente o addirittura se mai nel caso mi passassi accanto per strada io ti avessi mai riconosciuto. Ad oggi non ho nessuna risposta ma mille dubbi”.
Inizia così il nuovo appello lanciato da Mariagrazia Colletta, la sorella di Salvatore Colletta, il ragazzino scomparso da Casteldaccia 23 anni fa insieme con un amichetto. “E questo solo per la malvagità di alcune persone senza cuore e senza anima”, scrive la sorella Mariagrazia. E’ ancora fitto il mistero sulla scomparsa dei due bambini. Di recente un nuovo pentito, Benito Morsicato, di Bagheria, arrestato nel corso del blitz “Reset” dello scorso anno, nel corso di uno dei suoi interrogatori, ha detto di avere sentito della vicenda dei due ragazzini. Morsicato sostiene di avere saputo che i due sono stati sequestrati, ma non ricorda il nome della persona che lo avrebbe riferito. Non è escluso che la Procura riapra un fascicolo per capire chi sia la persona che avrebbe dato questa informazione al pentito bagherese.
“Negate ad una famiglia, a dei fratelli di non potersi conoscere e tutto perché chi sa non parla e appoggia l’omertà alimentando sofferenza e angoscia di una famiglia che passa un altro Natale nel dolore, sospesa tra speranza e rabbia di non sapere che fine abbia fatto Salvatore Colletta, un ragazzo buono, dolce e timido che non meritava di avere un destino così tragico -dice ancora Mariagrazia Colletta – Sembra solo un brutto sogno dal quale però non riusciamo più a svegliarci, un tunnel senza fine, mentre nel frattempo il 25 dicembre ci saranno famiglie di chi sa tranquille e serene consapevoli di cosa è potuto accadere a Salvatore. Toglietevi questo peso che avete sulla coscienza e fatemi l’ enorme regalo di sapere la verità su mio fratello, non chiedo nient’altro, anche un messaggio qui su Facebook o sul profilo” Salvatore Colletta” , una lettera anonima. Per me sarebbe il regalo più bello che potrei mai ricevere per Natale. Ve lo chiedo con le lacrime agli occhi, date un senso alla nostra e alla vostra vita pensando che durante il periodo natalizio potreste allietare gli animi di chi come noi vive una sofferenza lunga 23 anni. Invece, a te Salvatore, se hai l’ occasione di poter leggere sappi che io non perdo mai la speranza di poterti trovare, spero che ovunque tu sia legga le mie parole e ti faccia sentire o magari che durante il giorno di Natale tu bussa alla porta di casa e io ti possa conoscere. Buon Natale”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.