f Bagheria. Dopo le dimissioni di Tripoli, il M5S: "da apprezzare". Alongi (Ncd): "il re è nudo" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Dopo le dimissioni di Tripoli, il M5S: “da apprezzare”. Alongi (Ncd): “il re è nudo”

lunedì 15 febbraio 2016, 14:57   Attualità  

Letture: 1.872

M5S e alongidi Martino Grasso

Dopo le dimissioni dell’assessore all’urbanistica Luca Tripli, a seguito dell’inchiesta delle “Iene” su una casa di campagna abusiva di famiglia, arrivano alcune reazioni politiche.
Per il gruppo del movimento 5 stelle all’Ars: “è da apprezzare il passo indietro dell’assessore all’urbanistica Tripoli, gesto che ancora una volta segna la diversità del M5S con altri partiti. Benché non responsabile di alcunché, per una casa tra l’altro non sua, Tripoli ha ritenuto di rimettere la sua delega per fugare qualsiasi ombra che potesse compromettere il suo lavoro, quando in altri partiti, anche in presenza di reati, di pesanti indagini e, perfino, di rinvii a giudizio, difficilmente ci si schioda dalla poltrona istituzionale.”
Per i grillini ora Bagheria può continuare a costruire il futuro che l’amministrazione Cinque “ha già proficuamente cominciato a disegnare e a fare vedere alla sua cittadinanza: prova ne siano l’emergenza rifiuti ormai alle spalle, la continua crescita della coscienza antimafia, il costante e progressivo miglioramento dei conti pubblici, che permetterà alla città di uscire, entro i limiti di questa sindacatura, dal dissesto, recuperando il buco lasciato dalla precedenti amministrazioni di oltre 60 milioni di euro. Al sindaco Patrizio Cinque va la nostra incondizionata stima e il ringraziamento per quello che finora ha fatto e per quello che di grande, siamo certi, che farà”
Critiche invece da Piero Alongi del Ncd e vice presidente della commissione territorio e ambiente all’Ars: “il re è nudo. Le dimissioni dell’assessore all’urbanistica  Tripoli, sono la certificazione di una incapacità amministrativa e politica dell’amministrazione grillina di Bagheria. In questi giorni l’assessore e il sindaco hanno mentito sapendo di mentire e mi auguro che in queste bugie non si annidi il dolo… Una raffica di bugie che farebbero impallidire persino Pinocchio.
Impossibile non registrare  il silenzio dei vertici grillini, chiaro segno di imbarazzo politico, diversamente, dovrebbero difendere l’indifendibile. Adesso mi aspetto dal sindaco Cinque un alto atto di trasparenza:  la revoca del geometra dell’ufficio tecnico Onofrio Lisuzzo, indagato per concussione”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.