f Bagheria. Daniele Vella: "era possibile risanare i debiti del Comune" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Daniele Vella: “era possibile risanare i debiti del Comune”

sabato 19 marzo 2016, 15:01   Politica  

Letture: 1.038

vella 1Con una nota, Daniele Vella de Pd, sottolinea che “alla luce dei dati ufficiali della Commissione per il dissesto, che attestano il debito del nostro Comune ad una cifra notevolmente inferiore a quanto qualcuno riteneva o voleva fare credere, possiamo dire che la procedura di riequilibrio finanziario da noi auspicata e perseguita fino all’ultimo era possibile.  Era possibile impostare per il nostro Ente un risanamento autonomo e più duttile. Era possibile evitare a Bagheria,alla nostra Città la brutta figura fatta a livello nazionale con la dichiarazione di dissesto.
Nei mesi scorsi non tutte le forze politiche hanno remato nella stessa direzione, è giusto dirlo è giusto riconoscerlo.
È giusto sottolineare come il M5S e una parte del centrodestra abbiano sin da subito auspicato la procedura di dissesto finanziario e si siano schierati contro  il possibile risanamento autonomo.
Questo ha certamente inciso nella scelta verso cui è andato il nostro Comune e oggi ha certamente ripercussioni sulla vita del nostro Ente (incertezze sul personale,servizi essenziali a rischio, solo per fare un esempio) e sulle tasche di noi cittadini. Detto questo,guardando la cosa in chiave futura e costruttiva,con dati certi e chiari, un possibile rientro dai debiti oggi si può immaginare più sostenibile e può far leva non solo sulla tassazione,ma anche su aiuti esterni e su una forte lotta all’evasione. Chi ha soffiato sul dissesto, in campagna elettorale, e anche prima, ha certamente assunto su di se una grave responsabilità, ma il tempo in politica come nella vita mostra sempre la verità delle cose.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.