f Bagheria. "Sit in" di un gruppo di donne per nuovi locali del Consultorio | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. “Sit in” di un gruppo di donne per nuovi locali del Consultorio

martedì 8 marzo 2016, 14:15   Attualità  

Letture: 3.077

consultoriodi Martino Grasso

Sono un centinaio le firme raccolte questa mattina, da un gruppo di donne, che chiedono una nuova sede per il Consultorio familiare.
Lo hanno fatto davanti la sede della struttura di via Massimo D’Azeglio.
E non è un caso se la petizione ha preso il via oggi, il giorno della festa della donna. Giorno simbolo dell’emancipazione femminile. Un’emancipazione che guardando i locali della struttura bagherese sembra lontana.
Le promotrici della petizione lamentano il degrado in cui versa la struttura.
Il luogo è frequentato da centinaia di donne, ogni giorno, che vengono accolte in locali del tutto inadeguato. Al Consultorio di Bagheria arrivano anche donne dei paesi limitrofi.
Le visite vengono effettuate in sgabuzzini trasformati in sale e anche la sala d’attesa è del tutto inadeguata. Si intravedono anche scatoloni di cartone. consultorio 1”La petizione la presenteremo alla direzione dell’Asp -dice Rosa La Camera- affinché si faccia qualcosa di concreto. In questo luogo le donne vengono sottoposte ad ogni tipo di esame che coinvolge la loro sfera sessuale.
Qui si parla anche di aborto ma i locali sono fatiscenti. Lo abbiamo fatto oggi, per il giorno della donna, quando molti organizzano convegni e tavole rotonde, mentre uno dei luoghi emblematici della dignità della donna, appunto il Consultorio, versa in queste condizioni”.
Durante la raccolta delle firme, le promotrici della petizione, in maniera provocatoria, hanno esposto il libro “uomini che odiano le donne” di Stieg Larsson, proponendo di strappare una pagina del volume.
La petizione continuerà anche nei prossimi giorni allo scopo di sensibilizzare la direzione del distretto sociosanitario di Bagheria.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.