f In anteprima "Il bambino di vetro" co-sceneggiato dal bagherese Pintacuda | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

In anteprima “Il bambino di vetro” co-sceneggiato dal bagherese Pintacuda

giovedì 17 marzo 2016, 12:58   Cultura  

Letture: 1.144

bambino di vetroC’è anche una bella fetta di Bagheria ne “Il bambino di vetro” il film di Federico Cruciani con Paolo Briguglia, presentato alla stampa palermitana e ad un pubblico selezionato lo scorso martedì 15 marzo al cinema Rouge et noir di Palermo.
E non ci riferiamo solo ad alcune immagini della pellicola girate a Bagheria, esattamente nella zona di via Scotto Lanza, in una pista di Go Kart ma soprattutto alla sceneggiatura che, scritta a più mani da Josella Porto e lo stesso Cruciani,  è anche  dal bagherese Paolo Pintacuda, sceneggiatore e scrittore, vincitore del premio Solinas e figlio d’arte, del noto fotografo bagherese Mimmo Pintacuda, che ha introdotto  all’arte della fotografia e al mestiere di proiezionista il più noto regista, sempre figlio della Città delle Ville, Giuseppe Tornatore.
“A Paolo e a tutta l’equipe del film vanno le mie personali congratulazioni  -dice il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque -non ho avuto la possibilità di vedere il film ma sono certo che il nostro concittadino ci regalerà un altro successo”.
Alla prima palermitana erano presenti il regista Cruciani, e tra gli attori Paolo Briguglia, Chiara Muscato e Fabrizio Romano, Claudio Collovà e la rivelazione,  il piccolo Vincenzo Ragusa.
A chi ha chiesto a Pintacuda quanto l’arte del padre abbia influenzato la sua, lo sceneggiatore ha risposto: “mio padre è stato una figura fondamentale nella mia vita non solo di scrittore ma anche di uomo. Se oggi guardo e racconto la realtà nella maniera in cui lo faccio è proprio per quella influenza umana prima che artistica, per la straordinaria capacità che aveva mio padre di raccontare e vedere il mondo anche , ma non solo, attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica. Non saprei raccontare la realtà in nessun’altra maniera che non sia quella degli occhi che mi hanno educato e cresciuto”.
“Il bambino di vetro” esce nelle sale cinematografiche il 14 aprile prossimo, è un soggetto liberamente tratto da un romanzo “Figlio di vetro” di Giacomo Cacciatore ed è sostenuto dalla Regione Sicilia e Sicilia Film Commission.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.