f Bagheria. Chiesto un consiglio comunale sui dipendenti comunali | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Chiesto un consiglio comunale sui dipendenti comunali

giovedì 21 aprile 2016, 11:36   Politica  

Letture: 1.149

vella-ciranoIl gruppo consiliare del M.I.S di cui fanno parte i consiglieri comunali Maddalena Vella e Massimo Cirano sono i primi firmatari, insieme ad altri consiglieri comunali di opposizione (Michele Rizzo, Angelo Barone, Domenico Di Stefano, Pietro Aiello e Paolo Amoroso), di una richiesta di consiglio comunale straordinario e urgente. Si chiede all’amministrazione di rivedere gli indirizzi politici fin’ora attuati in materia di dipendenti comunali; superare il part – time e il precariato esterno, rimodulazione della pianta organica e favorire azioni di pre-pensionamento in modo da poter così migliorare i servizi che l’Ente Comunale deve garantire al cittadino. Questa amministrazione ha più volte dichiarato che la pianta organica tutt’ora vigente evidenzia delle eccedenze di personale di categoria A e B e quindi ci sembra d’obbligo andare fino in fondo alla questione a tutela dei lavoratori e dei cittadini che usufruiscono dei servizi.

Di seguito la richiesta:

AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

Oggetto : RICHIESTA CONSIGLIO STRAORDINARIO E URGENTE

PREMESSO :

– che sino ad oggi le politiche attive adottate da questa amministrazione relative alla gestione del personale si sono molto spesso dimostrate improvvisate, inefficaci e senza una reale scelta strategica che avesse una visione complessiva di cosa sia la gestione di ente comunale;

– che tutti o la maggior parte degli indirizzi presi, non sono andati a buon fine, come ad esempio la costituzione della S.P.A. per la gestione dei rifiuti o il servizio igienico sanitario agli alunni disabili;

– che proprio in merito al servizio igienico personale, il Segretario Generale ha predisposto una disposizione di servizio nella quale 30 dipendenti comunali di categoria B sarebbero stati avviati ad espletare tale servizio;

– che la I Commissione Consiliare, nell’esercizio delle proprie funzioni, ha acquisito tutti gli atti propedeutici all’ argomento, invitando nelle persone del Segretario Generale, Eugenio Alessi, dell’assessore al personale Maria Laura Maggiore ed alcuni rappresentanti di sigle sindacali, a relazionare e soprattutto a chiarire i criteri base di alcune decisioni e a tutt’oggi tale servizio non è ancora stato internalizzato;

– che  la stessa Amministrazione ha realizzato un piano triennale basato su una pianta organica che evidenzia delle eccedenze di personale di categoria A e B;

 

CONSIDERATO:

– che dopo due anni non è stato ancora risolto un solo problema riguardante il personale interno ed esterno e che tutti i provvedimenti presi , anche quello dei concorsi si sono rivelati inefficaci a risolvere le problematiche del personale interno part – time, contrattisti , ASU ecc……

– che quando parliamo di Ente Comunale, stiamo parlando dell’azienda più grande della nostra città, Ente che è  preposto all’erogazione di servizi ai cittadini e soprattutto promotore di piano di indirizzo di sviluppo e che le scelte relative proprio al personale deve essere fatto in base alla meritocrazia ed efficienza, in modo da poter determinare cosi la qualità stessa dei servizi

SI CHIEDE

Al Presidente del Consiglio Comunale, di convocare un Consiglio straordinario e urgente che impegni l’amministrazione:

 

– a convocare una conferenza dei servizi che riunisca attorno un tavolo tecnico tutte le forze sociali, economiche e politiche per individuare e definire degli indirizzi gestionali idonei per il lavoro e il ruolo che devono e possono avere i dipendenti tutti, superando i problemi strutturali oggi esistenti, una conferenza dei servizi che deve affermare che tutti i dipendenti sono necessari nel loro ruolo e manzione, una conferenza dei servizi che deve superare il part – time e trovare soluzioni per il superamento del precariato esterno, una conferenza dei servizi che azzeri e fotografi la situazione reale ed attuale della nostra pianta organica, che liberi risorse e favorisca, se possibile azioni di pre-pensionamento.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.