f Bagheria. Un comitato ha raccolto 705 firme per protestare contro la giunta | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Un comitato ha raccolto 705 firme per protestare contro la giunta

martedì 26 aprile 2016, 07:53   Attualità  

Letture: 1.603

petizione-sindacodi Martino Grasso

Sono 705 le firme raccolte dal comitato spontaneo composto da cittadini che hanno deciso di protestare contro il sindaco e la giunta. le firme sono state raccolte nelle settimane scorse in un gazebo allestito lungo il corso Umberto.
Le firme sono state inviate al Comune, al prefetto di Palermo, all’assessorato agli enti locali e persino a Roma, ai componenti parlamentari del movimento 5 stelle.
Il movimento capeggiato da Calogero Sirna spiega perché hanno deciso di inviare le firme anche ai parlamentari del movimento.
“Abbiamo posto una serie di domande -si legge in una nota- al sindaco, molte sono veramente politiche di cui vorremmo sapere fino a quale punto il suo partito a livello nazionale le condivide. Perché vogliamo capire se i voti raccolti a Bagheria sono un voto incidentale di protesta oppure un progetto politico nazionale. A mio parere, il governo locale ha dimostrato improvvisazione ed inesperienza, oltre a mancanza di umiltà, Vorrei capire cosa pensa Grillo del sindaco.”
Sirna sottolinea che i problemi a Bagheria sono molto gravi ma si continua a dormire o a non parlarne.
“Si critica il passato -dice- ma poi vengono scelti dirigenti del passato e allora dov’è il nuovo se io trovo sempre gli stessi funzionari, che ieri erano anche accusati dai 5 stelle e oggi trovano proprio la fiducia degli stessi?”
Il comitato spontaneo sottolinea che non volutamente non è stato coinvolto nessun partito di opposizione per la raccolta delle firme perché nessuno ha voluto collaborare seriamente.
“L’opposizione non esiste o non vuole esistere -aggiunge Sirna- Gli intellettuali preferiscono leggere cappuccetto rosso e non occuparsi della politica. Nessuno guarda la povertà, nessuno guarda che gli sfratti sono aumentati, che i bagheresi in black list dono sempre di più, che i ragazzi a scuola non hanno i soldi per i libri, che tanta gente si vergogna di andare a chiedere un pezzo di pane alle varie istituzioni. Nessuno ha capito a Bagheria chi sono veramente i poveri, che non sono solo i soliti che girano”.
Il comitato chiederà un incontro al sindaco per affrontare tute le problematiche di Bagheria.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.