f La bagherese Francesca La Mantia ha vinto un concorso nazionale di cinema | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

La bagherese Francesca La Mantia ha vinto un concorso nazionale di cinema

mercoledì 13 aprile 2016, 10:04   Cultura  

Letture: 1.513

la monicadi Pino Grasso

La regista bagherese Francesca La Mantia, insieme agli sceneggiatori Marco Trussardi e Angelo Urgo, si afferma nuovamente nel campo cinematografico lombardo vincendo il video contest “Corti non Corrotti” sulla legalità aperto a giovani registi e sceneggiatori.
Il concorso promosso da Unioncamere Lombardia e Transparency International Italia, e con la collaborazione di Lombardia Film Commission, ha come obiettivo finale la realizzazione di tre cortometraggi che abbiamo come tema la corruzione tra imprese private e pubblica amministrazione, i danni della corruzione e le sue vittime e le influenze illecite nelle pratiche di lobbying opaco.
Ed è appunto di lobbying opaco che tratta “Lenti”, il cortometraggio vincitore di Francesca La Mantia e i suoi compagni. “L’opera ci mostra in modo ironico e surreale come a livello nazionale così come a livello locale – dichiara Francesca La Mantia – l’influenza sui decisori pubblici di coloro che hanno maggiori conoscenze e risorse metta a rischio il buon governo. In mancanza di norme che regolino chi può influenzare chi, quando e con quali mezzi, si sviluppano pratiche di influenza (lobbying) opache che hanno gravi effetti sulle decisioni che vengono prese”. Il video “Lenti”, vincente per l’attinenza della sceneggiatura al tema proposto, originalità della storia e impatto sociale, sarà diffuso a partire dal prossimo 1° luglio e sarà utilizzato, insieme agli altri due vincitori, per diffondere gli strumenti anticorruzione di entrambe le organizzazioni a livello locale e nazionale oltre ad un premio in denaro di 1.000 euro destinato alla realizzazione. E così Francesca La Mantia, da sempre impegnata in opere di denuncia politica e di sensibilizzazione sociale, rinnova con questa vittoria il suo impegno civile anche lontano dalla sua terra di origine. La regista-insegnante è impegnata infatti in questo momento nella promozione a Milano e in Italia del suo film “La Memoria” che resta, un emozionante mosaico di testimonianze storiche che raccontano la nascita e la caduta del fascismo, che continua a riscuotere consensi e commozioni.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.