f Anche Bagheria ha celebrato la giornata dedicata al gioco | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Anche Bagheria ha celebrato la giornata dedicata al gioco

domenica 29 maggio 2016, 13:22   Attualità  

Letture: 1.865

giornata giocoAnche a Bagheria ha celebrato la giornata del gioco.
Le iniziative si sono svolte fino a tarda serata e hanno coinvolto grandi e bambini.
Il gioco si è unito alla tradizione e anche alle bellezze architettoniche cittadine; sono state infatti coinvolte: villa Sant’Isidoro De Cordova, ad Aspra, villa San Cataldo, villa Butera e la Certosa.
Attività ludiche presso il lungomare di Aspra e la scuola Cirrincione per le attività sportive.
Sul lungomare di Aspra ha avuto luogo la manifestazione “Lanterne da sogno”.
Organizzati anche laboratori del vento e creativi, di riciclo, di cucina e teatrale.
In corso anche i laboratori di aquiloni, lanterne, girandole, paracadute, perline, riciclo, pasta colorata, Lapbook, popcorn, nutella party, macedonia, zucchero filato, teatrale e laboratorio di sculture di palloncini. Non mancheranno i momenti di sport: basket e ginnastica, e gli immancabili giochi della tradizione: giochi cantati per bambini, con la palla, con la corda, con le bottiglie la staffetta e anche i giochi dedicati ai diversamente abili.
Nel corso della manifestazione, a villa Butera, sono stati inaugurati i plastici realizzati dagli studenti del liceo artistico che rappresentano le principali ville di Bagheria.
“Quest’anno la giornata bagherese si intitola “Giocando nelle ville” -spiega l’assessore Aiello- l’obiettivo è quello di scoprire la bellezza delle nostre ville e soprattutto sottolineare il diritto al gioco per i bambini ma anche per gli adulti, per gli anziani, per i cittadini che attraverso il gioco possono recuperare e riscoprire tempi e spazi di qualità che nella vita di tutti i giorni sono spesso dimenticati”.
“Il gioco non è solo un diritto fondamentale dell’infanzia è un momento di crescita, di condivisione -dice il sindaco Patrizio Cinque-  E’ attraverso esso che il bambino impara il rispetto di regole e di ruoli; è dunque insegnamento di vita e aiuta a capire come essere parte della comunità nel rispetto dell’altro .”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.