f Bagheria. Il Movimento 5 Stelle: "lo stoccaggio nel cimitero è regolare" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il Movimento 5 Stelle: “lo stoccaggio nel cimitero è regolare”

mercoledì 4 maggio 2016, 10:53   Attualità  

Letture: 1.709

 cimitero-ingressoLo stoccaggio dei rifiuti prodotti avviene all’interno del cimitero così come disciplina il decreto regionale del 2003.

A sostenerlo è il gruppo del Movimento 5 Stelle che in una nota interviene sulla nota del consigliere comunale Filippo Tripoli che aveva lanciato l’allarme della presenza di una zona per le estumulazioni all’interno del cimitero.
“Solo illazioni quelle fatte dal consigliere comunale Filippo Tripoli, del gruppo Noi con Salvini-Lega Nord- si legge nella nota- che non fanno altro che allarmare i nostri cittadini, che dopo la vicenda delle bare ardenti di qualche tempo fa, hanno paura di ciò che può accadere ai propri cari all’interno del cimitero comunale.”

Nella nota dei grillini si sottolinea che “all’interno di quei sacchi che si vedono in quel video non ci sono resti di corpi umani, come qualcuno crede o immagina che ci siano. All’interno di quei sacchi, che servono allo stoccaggio dei materiali, esito delle regolari operazioni di estumulazione che oggi avvengono nel cimitero del Comune di Bagheria, vi sono semplicemente rifiuti speciali, quali legno.

A sostegno della tesi di cui sopra, grazie ad un sopralluogo effettuato dall’ASP e dalla polizia municipale in data 02 maggio 2016, si è provveduto ad effettuare un controllo a campione e si è esclusa la presenza di resti umani come ahimè è avvenuto in passato.”
Il M5S ha aggiunto si sta attivando per sporgere querela nei confronti dei soggetti che “per fini “oscuri” e “diffamatori” attraverso messaggi web hanno commesso ipotesi di reato, procurando un ingiustificato allarme.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.