f Bagheria. Il sindaco: "sulla nomina dell'O.I.V. abbiamo seguito la legge" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il sindaco: “sulla nomina dell’O.I.V. abbiamo seguito la legge”

sabato 14 maggio 2016, 21:08   Politica  

Letture: 1.650

patrizio cinque“E’ evidente che si cerca qualsiasi scusa per attaccare questa amministrazione, in qualche caso anche disconoscendo quanto stabilisce la legge” – commenta così il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque le critiche ricevute a proposito dell’istituzione dell’OIV, l’Organismo indipendente di valutazione.
Il sindaco precisa: “si parla di troppi esperti nella mia gestione quando siamo l’amministrazione che ha dato in assoluto il minor numero di consulenze per lo più tutte imposte dalla legge come nel caso dell’OIV”.
“Chi critica dovrebbe sapere che lì ove si opta per l’istituzione dell’OIV al posto del nucleo di valutazione, ci si deve attenere ad una norma specifica” – aggiunge il primo cittadino di Bagheria.
Cinque si riferisce al decreto legislativo 150/2009, precisamente all’articolo 14 e poi alla successiva delibera n. 4 del 2010, come integrata dalle delibere n. 107 del 2010, n. 27 del 2012, n. 12 del 2013.
L’OIV interviene nel processo di misurazione e valutazione della performance organizzativa e individuale delle amministrazioni pubbliche e può essere nominato in sostituzione del nucleo di valutazione.  L’Organismo sostituisce i servizi di controllo interno, comunque denominati, di cui al decreto legislativo 286 del 30 luglio 1999 ed esercita, in piena autonomia, le attività di cui al comma 4. Esercita anche le attività di controllo strategico di cui all’articolo 6, comma 1, del citato decreto legislativo n. 286/1999, e riferisce, in proposito, direttamente all’organo di indirizzo politico-amministrativo.
L’OIV è nominato dall’organo di indirizzo politico-amministrativo per un periodo di tre anni. E’ costituito da un organo monocratico ovvero collegiale composto da 3 componenti dotati dei requisiti stabiliti dalla Commissione nazionale. I loro curricula sono comunicati alla Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle amministrazioni pubbliche che opera in posizione di indipendenza di giudizio e di valutazione e in piena autonomia, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della funzione pubblica e con il Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato. Nei comuni l’organo competente a nominare l’OIV è il sindaco. L’incarico di componente dell’OIV non può essere considerato alla stregua di una nomina fiduciaria, anche alla luce di quanto previsto dal punto 10 della delibera n. 12 del 2013 a garanzia dell’indipendenza.
“E’ dunque la legge a rispondere al posto mio – spiega il sindaco – non credo di dover aggiungere altro”.

(fonte ufficio stampa Comune)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.