f Compie oggi 60 anni il regista bagherese Giuseppe Tornatore. Auguri | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Compie oggi 60 anni il regista bagherese Giuseppe Tornatore. Auguri

venerdì 27 maggio 2016, 07:46   Cultura  

Letture: 4.966

tornatoredi Martino Grasso

Nato il 27 maggio del 1956, compie oggi 60 anni Giuseppe Tornatore.
I suoi biografi parlano di lui come un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e montatore italiano.
Tornatore è soprattutto uno dei migliori figli di Bagheria.
Ha portato in giro per il mondo il nome di Bagheria e non lo ha fato solo a parole, ma anche attraverso il suo talento.
Sono almeno 2 i film che parlano di Bagheria nei suoi film: “Nuovo Cinema Paradiso” e “Baarìa”. Il primo gli è valso l’oscar per il miglior film straniero nel 1990. E da lì la sua carriera è decollata, regalando a tutte le platee del mondo film bellissimi.
Parlare di Tornare per un bagherese non è facile.
tornatore 2Si dice che nessuno è profeta in patria e infatti Tornatore è dovuto andare a Roma per inseguire e raggiungere il suo sogno. Ma sarebbe sbagliato dire che a Bagheria non è stato apprezzato. Anzi.
E’ stato consigliere comunale nelle file del Pci e vivendo a Bagheria ha prodotto i suoi primi lavori, fra cui il bellissimo documentario sul carretto (1979) e un’intervista al pittore Renato Guttuso (1982). Bellissimo anche il documentario “Cara Bagheria” del 1979.
E’ sempre bellissimo rivedere Tornatore quando torna a Bagheria. Saluta tutti con piacere e riconosce tutti accogliendoli con un sorriso e un abbraccio.
Giuseppe o come lo conoscono a Bagheria, Peppuccio, è figlio di Peppino Tornatore, un sindacalista della Cgil.
Si è diplomato con il massimo dei voti al liceo classico “Francesco Scaduto” di Bagheria. Poi si è dedicato al cinema frequentando qualche lezione alla facoltà di Lettere a Palermo.
Come molti sanno il suo approccio con il cinema è stato attraverso la cabina di proiezionista in alcuni cinema bagheresi.
tornatore 4Da giovane amava anche andare in giro per le strade di Bagheria ad immortalare fatti e persone.
Tornatore ha girato 12 film, 3 cortometraggi, 8 documentari, ha prodotto 3 film e scritto 4 libri.
Determinante anche l’incontro con il maestro Ennio Morricone che ha curato le musiche di 11 suoi film, tutti tranne “il camorrista”.
Il primo incontro con il cinema che conta lo ha avuto nel 1984 dirigendo la seconda unità del film di Giuseppe Ferrra “Cento giorni a Palermo”.
Due anni dopo debutta come regista con “Il camorrista”.
Il 1989 è l’anno di Nuovo Cinema Paradiso.
Determinante l’incontro con il produttore Franco Cristaldi.
tornatore 3Il film inizialmente non riscuote molto successo. Tornatore, suo malgrado, decide di accorciarlo e per il film è una vera fortuna.
Trionfa a Cannes dove ottiene il gran premio della giuria, ma soprattutto vince l’oscar come miglior film straniero.
Nel 1990 gira “Stanno tutti bene”, film che racconta del viaggio di un padre siciliano alla ricerca dei figli sparsi in tutta Italia, interpretato da Marcello Mastroianni.
Nel 1991 collabora al film collettivo “La domenica specialmente”, con l’episodio “Il cane blu”.
Nel 1994 è la volta di “Una pura formalità”, presentato in concorso al Festival di Cannes.
Nel 1995 gira il documentario “Lo schermo a tre punte” dedicato alla Sicilia.
Sempre nel 1995 firma la regia per “L’uomo delle stelle”, con Sergio Castellitto.
Il film vince il David di Donatello e il Nastro d’Argento per la migliore regia e il Gran Premio della Giuria al Festival di Venezia. Il film è anche candidato agli Oscar come miglior film straniero.
Nel 1996 è la volta di “la leggenda del pianista sull’oceano”.
Il film vince il David di Donatello, L’Efebo d’oro, il Ciak d’Oro per la regia e due Nastri d’Argento.
Nel 2000 gira “Malena” con Monica Bellucci.
Dopo una lunga pausa durata 6 anni, nel 2006 firma “La sconosciuta”, che vincerà 3 David di Donatello.
Nel 2007 si dedica a dirigere alcuni spot pubblicitari.
Nel 2009 dedica un lungometraggio alla sua Bagheria con il maestoso “Baarìa”.
Il film apre il festival del cinema di Venezia nella competizione ufficiale.
Tornatore riproduce fedelmente il paese a Tunisi con una meticolosità e una cura dei particolari incredibile.
Nel 2013 gira “La migliore offerta” con Geoffry Rush e Donald Sutterland.
Quest’anno ha firmato “La Corrispondenza” con Jeremy Irons.
Tornatore ha ricevuto anche la laurea honoris causa in televisione, cinema e nuovi media dall’Università Iulm di Milano l’1 dicembre 2010.
Nel  2011 gli è stato conferito il Premio Federico Fellini 8 1/2 per l’eccellenza artistica al Bif & St di Bari.
Giuseppe Tornatore è fra i bagheresi di cui Bagheria può e deve andare fiera.
Auguri Peppuccio.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.