f Bagheria. Due giovani laureati hanno realizzato la statua in 3D di Santa Rosalia (foto) | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Due giovani laureati hanno realizzato la statua in 3D di Santa Rosalia (foto)

mercoledì 29 giugno 2016, 14:46   Cultura  

Letture: 8.365

fricano e grazianodi Martino Grasso

Il prossimo festino di Santa Rosalia avrà anche una connotazione bagherese.
La statua che sarà trasportata all’interno del carro trionfale, alta 2 metri, è stata infatti realizzata da un gruppo di Bagheria, usando la tecnica del 3D. Ad averla creato è la EngiMark che ha realizzato la scultura, utilizzando macchinari avveniristici, attraverso una stampante 3D, un braccio robotico meccanico e uno scanner, tutto ad altissima risoluzione tecnologica. A muovere le fila sono  Massimiliano Fricano, 30 anni, laureato in scienze delle comunicazioni e da Antonio Graziano, 26 anni, laureato in ingegneria informatica. Il materiale utilizzato è il polistirolo. L’artista Rudy Laurinavicius che ha avuto l’incarico di realizzare la statua, ha portato un modellino in terracotta di 40 centimetri ai ragazzi. L’artista  ha fornito una riproduzione della statua della Santa di 40 cm in argilla, estremamente dettagliata, in modo da poter ottenere la forma grazie ad una scansione 3D a luce strutturata. Con programmi dedicati alla modellazione 3D è stata ripulita, portata alle dimensioni finali e quindi esportata in formato Stl. Successivamente il file è stato diviso in 7 pezzi che incollati hanno dato vita alla Statua finita.
santa rosaliaLaurinavicius si occuperà personalmente della finitura dell’opera, con la resinatura della superficie e la successiva pittura.
La nuova tecnica ha consentito di ridurre notevolmente i tempi di realizzazione: la statua, infatti, è stata completata in appena 2 settimane.
La statua è stata consegnata nei giorni scorsi e sfilerà per le vie di Palermo il 14 luglio.
“Per noi è stata un’esperienza straordinaria -dice Massimiliano Fricano- parteciperemo attivamente al festino di santa Rosalia in maniera fattiva. Sarà per noi un orgoglio indescrivibile. Consentirà anche di farci conoscere”.
Massimiliano Fricano e Antonio Graziano utilizzano la nuova tecnica da 2 anni. Hanno avviato questa attività utilizzando gli incentivi statali grazie a “InviItalia” ottenendo un finanziamento, per il 75% a fondo perduto. La loro attività è una delle poche in Italia ad essersi dotata di macchinari avveniristici. Gli unici in Sicilia.
In questi mesi si sono cimentati nella realizzazione di protesi ortopediche e la riproduzione di oggetti anche d’arte.
E’ miracoloso assistere alla materializzazione di oggetti attraverso l’elaborazione di una stampante in 3 D. La loro è un’attività avveniristica.
Hanno consentito al futuro di essere già presente.
Hanno deciso di investire sulla loro competenza e sulla loro tenacia.
E forse, una volta tanto, i talenti locali non saranno costretti ad emigrare fuori Italia per affermarsi e farsi valere.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.