f Bagheria. Nato comitato sulla differenziata. Venerdì dibattito pubblico | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Nato comitato
sulla differenziata.
Venerdì dibattito pubblico

martedì 26 luglio 2016, 18:02   Attualità  

Letture: 2.758

raccolta differenziata rifiutiE’ nato un comitato civico per la promozione della raccolta differenziata che ha organizzato per venerdì, alle 19,00, un dibattito pubblico.
Il comitato ha sede presso il complesso parrocchiale San Pietro, dove si svolgerà l’incontro.
Referente del gruppo è Dario Ciullo.
“Siamo un gruppo di cittadini bagheresi -si legge in un comunicato stampa- che crede fortemente nel processo virtuoso della raccolta differenziata, come unica strada percorribile per risolvere la questione dello smaltimento rifiuti nel territorio bagherese. Differenziare è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro, dell’ambiente in cui viviamo, ma soprattutto delle generazioni future. Condividiamo l’importanza di eliminare progressivamente i cassonetti in città e di aver iniziato la raccolta dei rifiuti “Porta a porta”, ma riteniamo che tali passi vadano opportunamente preparati e regolamentati. Pensiamo inoltre che il “Porta a porta” debba essere al più presto allargato in tutta la città, come avviene in molte grandi città italiane, secondi tempi e modalità certi, ma riteniamo fondamentale che il passaggio dal vecchio sistema di raccolta alla raccolta differenziata passi da un autentico cambiamento della coscienza civica che può avvenire solo con una stretta concertazione tra istituzioni (Comune, scuole, parrocchie….) e cittadini”.
Il comitato aggiunge che è necessario affiancare le istituzioni in questo importante processo di formazione civica.
“La forte spinta alla differenziazione che è stata proposta alla cittadinanza in questi ultimi giorni, sta proiettando di colpo il cittadino medio dal trattamento totalmente indifferenziato dei rifiuti verso un radicale cambiamento di abitudini domestiche e ambientali. Non nascondiamo che questo processo di cambiamento, necessario e dovuto, ha suscitato in chi scrive alcune domande: 1. Come approfondire le conoscenze del cittadino medio sulle abitudini virtuose della separazione domestica? 2. Quali misure l’amministrazione intende prendere per arginare il disincentivante e incivile fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nelle aree cittadine? 3. Quali sono le procedure corrette che il cittadino deve eseguire per il conferimento dei rifiuti nelle isole ecologiche nel porta a porta? 4. Quali sono le procedure corrette che l’operatore deve eseguire durante l’accettazione dei rifiuti? 5. Quali sono gli accorgimenti che l’amministrazione intende prendere per evitare che tali isole ecologiche non siano oggetto di conferimenti non corretti durante l’assenza dell’operatore? 6. Qual è il crono-programma per avere un servizio porta a porta completo? 7. Qual è la filiera di smaltimento delle singole tipologie di rifiuti? 8. Quali accordi si sono stipulati e con quali piattaforme di smaltimento? 9. Quali procedure sono state eseguite per la selezione della filiera di smaltimento? 10. Quali sono le condizioni economiche del conferimento? 11. Quali sono i ritorni economici che l’amministrazione ha previsto per il territorio? Riteniamo che questi interrogativi riguardino un’ampia fetta della popolazione bagherese e pertanto riteniamo opportuno promuovere un’assemblea pubblica in cui si possa fare corretta informazione, sensibilizzazione, stimolando proposte e suggerimenti da parte di cittadini ed esperti. Crediamo che le informazioni via portale web sono importanti e utili, ma il contatto umano è fondamentale per la crescita civica di una comunità. A tal fine invitiamo tutti i cittadini e le istituzioni di ogni genere ad un assemblea pubblica presso la Chiesa di San Pietro Apostolo di Bagheria per il giorno 29 luglio alle ore 19.00, convinti che il confronto e il dialogo siano un passo fondamentale per la crescita di una comunità.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.