f 25 mila spettatori al "Solunto Art Festival". Giuseppe Di Franco: "bilancio positivo" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

25 mila spettatori al “Solunto Art Festival”. Giuseppe Di Franco: “bilancio positivo”

mercoledì 10 agosto 2016, 13:41   Cultura  

Letture: 1.120

di francoSono stati 25 mila coloro che hanno preso parte alla seconda edizione del “Solunto Art Fest” nel parco naturalistico di Solunto.
Il dato è stato fornito da Giuseppe Di Franco, direttore artistico dell’evento.
Dal 21 giugno al 7 agosto sono stati organizzati 11 eventi fra concerti di musica celtica, popolare, classico leggera e d’autore, rappresentazioni teatrali, guide turistiche, osservazioni astronomiche di stelle e pianeti  e il premio Solunto.
La maggior parte delle manifestazioni si sono svolte nell’Agorà dell’area archeologica, prima del tramonto, proponendo agli spettatori spettacoli straordinari coniugati con un’atmosfera unica, in un luogo mozzafiato.
Il festival ha avuto il merito di ridare dignità ad un luogo magico che per anni era caduto nell’oblio, facendo rivivere i fasti di un tempo.
“Quest’anno la manifestazione ha avuto un successo non pronosticabile alla vigilia-dice Di Franco- Rispetto allo scorso anno il pubblico è addirittura triplicato. Fra le manifestazioni più seguite vorrei citare i concerti di Giuseppe Milici, Rosellina Guzzo e Egle Mazzamuto, Tobia Vaccaro e Wanda Modestini.
Oltre agli spettacoli teatrali organizzati in collaborazione con le scuole bagheresi.
Quest’anno abbiamo avuto 20 artisti e 10 collaborazioni con il parco archeologico, il comune di Santa Flavia, la Regione Siciliana, la comunità europea e gli istituti bagheresi. Sono stati 12 gli sponsors e 25 le collaborazioni Il bilancio è certamente positivo”.
Di Franco pensa già alla prossima edizione ed è già al lavoro per allestire un programma ancora più seducente e coinvolgente.
“L’anno prossimo il festival sarà all’insegna del Jazz -dice- ci saranno artisti nazionali e internazionali. Stiamo preparando altri eventi di vario genere. Non mancheranno le collaborazioni con le scuola bagheresi e pensiamo di coinvolgerne altre. Abbiamo in programma anche una manifestazione dedicata allo sloow food. Anche l’anno prossimo gli eventi saranno presentati da Licia Raimondi.
Inoltre, grazie ad uno sponsor, l’anno prossimo il percorso che porta alle rovine sarà illuminato con delle luci a led che renderà il luogo ancora più coinvolgente.  Il nostro intento è quello di puntare alla qualità, offrendo agli spettatori spettacoli interessanti in un luogo magico”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.