f Bagheria. Anna Incerti partirà venerdì per Rio de Janeiro per la terza Olimpiade | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Anna Incerti partirà venerdì per Rio de Janeiro per la terza Olimpiade

lunedì 1 agosto 2016, 21:17   Sport  

Letture: 8.519

Anna incerti -Tommaso TicaliPartirà venerdì per Rio de Janeiro, Anna Incerti maratoneta bagherese che sarà impegnate alle prossime Olimpiadi. Per questo evento si è allenata nelle montagne Svizzera (St-Mortiz) seguita dal suo allenatore il professore Tommaso Ticali, la preparazione è stata dura ma efficace, tutto è andato bene.

A Bagheria ha continuato ad allenarsi per trasformare e velocizzare  la mole di lavoro effettuato in montagna.
La sua gara sarà trasmessa dalla Rai in diretta  il 14 agosto alle ore 14,30 in Italia  mentre a Rio saranno le 9,30.
Anna si mette in luce a livello nazionale sin dalla categoria allieve, nella categoria junior fa il debutto in  nazionale vincendo a Belfort (Francia) sulla distanza di 15 km in un quadrangolare tra Italia-Francia-Germania e Svizzera.
A 23 anni, alle Universiadi coreane di Daegu  conquistai la medaglia di bronzo nella distanza dei 10 mila metri, nel 2003 fa il suo debutto   sui 42 chilometri alla maratona di Firenze, arrivando prima e conquistando il titolo nazionale.
Nel 2007  si laurea campionessa italiana nella mezza maratona in quel di Udine. I risultati ottenuti le valgono la convocazione in nazionale per le Olimpiadi di Pechino, che rappresentano il suo debutto in ambito olimpico. Nella sua prima maratona a cinque cerchi giunge 14esima e fa segnare il suo miglior tempo assoluto, fermando il cronometro a 2h30’55”. Nel 2008 vince a sorpresa (battendo le favorite keniane) la “Milano City Marathon” , migliorando ulteriormente il suo personale con il tempo di 2h27’42”.
Nel 2009 ecco la prima vittoria istituzionale da senior in ambito internazionale:   vince la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo disputati a Pescara nella mezza maratona .Sempre nel 2009, a Barcellona, si appropria del record italiano sulla distanza di 10 chilometri, con il tempo di 32’08”. Il 2010 è l’anno della consacrazione europea: agli Europei organizzati quell’anno a Barcellona si aggiudica la medaglia di bronzo nella maratona, risultato già di per sé di un certo spessore ma che riserva delle sorprese; il bronzo prima diventa una medaglia d’argento e poi addirittura una medaglia d’oro due anni più tardi in seguito alla squalifica delle atlete che si erano piazzate ai primi due posti nella gara, la russa Nailya Yulamanova e la lituana Zivile Balciunaite.
Le due maratonete dell’est furono squalificate poiché trovate positive ad un controllo anti-doping, con la revoca di tutte le medaglie conquistate precedentemente alla positività. Anna Incerti si è così laureata campionessa europea, centrando il miglior risultato della sua carriera.
Nel 2011 partecipa alla maratona di Berlino chiudendo in quinta posizione e ottenendo il suo primato personale: 2h25’32”, migliorando di oltre due minuti il suo record precedente stabilito a Milano tre anni prima.
A dimostrazione della sua versatilità e del desiderio di correre anche altre corse oltre alla maratona, sempre nel 2011 corre i 5000 metri in pista in 15’ minuti e 15’’ secondi  tempo di rilievo in ambito europeo, si aggiudica il trofeo “Città di Telese Terme“, corsa che si disputa sulla distanza di 10 chilometri. Nel 2012  stabilisce il suo record nella mezza maratona alla Roma- Ostia in 1 ora 8’ minuti e 18 secondi che rappresenta uno dei migliori tempi a livello mondiale, prende parte alla sua seconda Olimpiade, quella di Londra  con un crono di    2 ore e 29’ minuti. Per rivederla a buon livello bisogna attendere due anni (maternità) e gli Europei che si tengono a Zurigo nel 2014. Si piazza al sesto posto nella maratona, ripetendo il tempo realizzato alle Olimpiadi di Londra. Nel 2015 vince la 30 km internazionale di Lugano, inoltre si laurea campionessa Italiano sui 10 km su strada nella sua Sicilia (Trecastagni).
Anna stabilirà un record nazionale partecipando a tre olimpiadi (nessuna maratoneta Italiana ha mai partecipato a tre olimpiadi).
Ha partecipato a 4 campionati Europei come Anna Rita Sidoti e Giuseppe Gibilisco.
Ha vinto 3 medaglie d’oro ai campionati Europei di maratona a squadre : (Goterborg 2006, Barcellona 2010 e Zurigo 2014),1 medaglia d’oro individuale nella maratona agli europei di Barcellona e una medaglia d’argento a squadre  nella mezza maratona ad Amsterdam 2016.
Medaglia di bronzo in Corea (Daegu) nei 10000 metri alle universiadi.
Medaglia d’oro ai giochi del mediterraneo (Pescara) nella mezza maratona.
2 titoli di campionessa nazionale sui 10000 metri
1 titolo di campionessa italiana nella maratona.
2 titoli di campionessa italiana di mezza maratona.
Per tutto l’arco della sua carriera l’allenatore è sempre rimasto lo stesso, Tommaso Ticali, con il quale sta preparando la sua terza olimpiade, per Anna  18 anni di presenza fissa nella nazionale azzurra ,  dal mese di maggio del 2009 è sposata con Stefano Scaini, anch’egli atleta (specializzato nel mezzo fondo e nella maratona). Nel maggio del 2013 ha messo al mondo Martina, sua prima figlia.
Nel 2008 le viene assegnato la castagna d’argento a Tre castagni. Per avere rappresentato degnamente la Sicilia e l’Italia nel mondo.
Nel 2012 Il Centro Culturale “R. Guttuso” di Agrigento organizza la XXII Edizione del Premio “minosa d’oro” . Tale premio viene assegnato a donne che si sono particolarmente distinte e che, con la loro opera, hanno contribuito a mettere in risalto il ruolo sociale, politico, culturale della donna nella nostra isola e del nostro paese.
Nel 2014 le è stato assegnato il “Premio Internazionale Orgoglio Siciliano” alla carriera sportiva.
Il “Premio Orgoglio Siciliano” è stato  Fondato dall’associazione internazionale “Sicilia in Europa”, questa edizione è stata dedicata alla dignità dei popoli e ai Siciliani Onesti.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.