f La differenziata in consiglio. Per la maggioranza funziona, non per le minoranze | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

La differenziata in consiglio. Per la maggioranza funziona, non per le minoranze

mercoledì 3 agosto 2016, 07:53   Attualità  

Letture: 2.084

consiglio comunale 7 agosto 2016di Martino Grasso

La raccolta differenziata e tutti i suoi aspetti irrompe in consiglio comunale. Se ne è parlato ieri nel corso di un’assemblea convocata in seduta straordinaria per affrontare l’argomento.
E se da un lato l’amministrazione difende l’avvio della differenziata sottolineando che il servizio sta funzionando, dai banchi dell’opposizione arrivano delle critiche pesanti sulla gestione e soprattutto sulla carente campagna di informazione.
E’ stato l’assessore all’igiene Fabio Atanasio ad avere aggiornato il consiglio comunale sul servizio.
“Siamo usciti dall’emergenza legata alle discariche, adesso utilizziamo l’impianto di Bellolampo e nel frattempo la differenziata sta funzionando. Gli uffici stanno caricando i dati ma sulla plastica siamo passati da 2,7 tonnellate a 10 tonnellate, con un aumento quadruplicato.  A parte qualche difficoltà fisiologica, il servizio sta funzionando e non è vero che gli anziani stanno avendo difficoltà. Per esempio una signora alla caravella, di 90 anni, fa una differenziata perfetta. La differenziata poterà dei vantaggi per tutti.
Sul piano Aro aspettiamo l’approvazione della Regione.
Abbiamo pubblicizzato la differenziata su stampa, tv, social e con il volantinaggio nel centro storico.
Abbiamo multato solo chi ha buttato la spazzatura nelle aiuole.
Stiamo cercando di migliorare il servizio pensando ai commercianti. Per i supermercati avvieremo una raccolta quotidiana per la carta e cartone e per i ristoranti per l’umido.
Inoltre sono stati collocate 4 macchine per la plastica e nei prossimi giorni ne entreranno in funzione altre 5.
Potremo avere un introito di circa 400 euro al giorno. Stiamo pensando ad un sistema di videosorveglianza per  evitare problemi.
Attualmente le postazioni ecologiche sono 5 (Autoparco, stadio, via Borsellino, via Mattarella e ad Aspra) e ne prevediamo altre a sant’Antonio e in via Baldassare Scaduto.”
Ma le opposizioni hanno criticato duramente il servizio.
Per Massimo Cirano il servizio è carente soprattutto per quanto riguarda la campagna di sensibilizzazione. “I bagheresi non sono ineducati, non sono informati a dovere”.
Per Biagio D’Agati “la credibilità dell’assessore Atanasio è pari a 0. La gestione del servizio rifiuti attualmente è pessima. E’ necessaria fare la differenziata ma non così”.
Per Angelo Barone “l’assessore vive a Bolzano. Ci sono buoni propositi ma la differenziata, che è un dovere morale e civile, così non va. Non siamo d’accordo sull’avere tolto tutti i cassonetti”.
Maurizio Lo Galbo ha detto che la gestione del servizio è “schizofrenica. La città è sommersa dai rifiuti. La differenziata bisogna farla con razionalità e serietà. Noi siamo disponibili a collaborare. Ma le postazioni ecologiche non hanno niente di ecologico. Anzi sono abusive. State prendendo in giro la città.”
Ha difeso il servizio Giusy Chiello: “i bagheresi stanno imparando. Dobbiamo parlare con loro. Per i sacchetti da utilizzare bastano quelli dei supermercati”.
Maddalena Vella ha chiesto che manca il piano finanziario del servizio “vogliamo sapere quanto costerà. E temiamo che i costi siano altissimi”.
Critiche sul servizio anche da parte di Filippo Tripoli.
Il pd, rappresentato da  Mimmo Di Stefano ed Emanuele Tornatore ha sottolineato che il Partito Democratico ha presentato una proposta di modifica del regolamento Tari e una bozza di regolamento sul compostaggio domestico e collettivo per consentire ai cittadini di risparmiare sulla tassa rifiuti, rispettando l’ambiente. “Basterà munirsi di una compostiera per conferire l’umido ottenendo terriccio per le piante, per avere uno sconto sulla Tari. Ottima soluzione per le case in campagna o per i condomini, che consentirà al comune di risparmiare notevolmente sui costi di conferimento dell’umido, oggi trasportato fino a Marsala.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.