f Ficarazzi. Ai domiciliari il titolare di un ristorante per furto di energia elettrica | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Ficarazzi. Ai domiciliari il titolare di un ristorante per furto di energia elettrica

venerdì 26 agosto 2016, 14:13   Cronaca  

Letture: 2.755

polizia enelAveva abbattuto i costi dell’energia elettrica del 90 per cento, grazie alla manomissione del contatore con un magnete. Gli agenti del commissariato di polizia di Bagheria hanno arrestato per furto aggravato,  F.P. 46 anni, di Casteldaccia, titolare di un ristorante di Ficarazzi.
Per l’uomo sono stati concessi gli arresti domiciliari.
L’operazione rientra nell’ambito di servizi di controllo del territorio, effettuati in un ristorante a Ficarazzi, dove i tecnici dell’Enel, a seguito di anomalie riscontrate, dovevano verificare il corretto funzionamento del contatore per l’erogazione dell’energia elettrica.
Gli agenti, giunti sul posto, hanno individuato la nicchia contenente il misuratore di energia elettrica e dopo aver contattato il titolare, ne hanno verificato, con l’ausilio dei tecnici, la manomissione, per mezzo dell’apposizione di un magnete. I poliziotti hanno constatato che, al suo interno, il locale era composto da due sale con annessi climatizzatori, oltre alla cucina con 5 frigoriferi, 2 lavastoviglie, 3 celle frigorifere, friggitrici e impianti di aspirazione.
A seguito di tutti gli accertamenti effettuati i verificatori hanno appurato che, con questo stratagemma, il gestore riusciva ad abbattere i costi per oltre il 90%.
Gli agenti hanno posto sotto sequestro sia il contatore che il magnete, notando che una volta rimosso quest’ultimo, il misuratore ha ricominciato a funzionare correttamente.
Il titolare è stato accompagnato negli uffici del Commissariato per gli ulteriori accertamenti di rito e successivamente su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, condotto ai domiciliari presso la propria abitazione in attesa di essere giudicato.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.