f Agli arresti domiciliani un novizio di Misilmeri perchè adescava minori su Facebook | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Agli arresti domiciliani un novizio di Misilmeri perchè adescava minori su Facebook

sabato 10 settembre 2016, 10:41   Cronaca  

Letture: 2.226

polizia-postaleGli investigatori della polizia postale hanno scoperto la doppia vita di un novizio appartenente all’Ordine dei Cusmaniani, si tratta di Giusto Francesco Palazzotto, 46 anni, di Misilmeri. L’uomo è finito agli arresti domiciliari. Le indagini hanno fatto emergere che il novizio utilizzava alcuni profili del social network per tentare di adescare minorenni, attraverso espliciti riferimenti di natura sessuale. Non celava il suo status ecclesiale, anzi questo ero lo spunto per avviare le conversazioni.
francesco palazzoloDopo le prime denunce, i poliziotti hanno avviato le indagini, raccogliendo altre testimonianze. Durante una perquisizione a casa dell’uomo, sono poi emersi file pedopornografici all’interno di alcuni computer, che sono adesso sequestrati e messi a disposizione della procura di Palermo, che conduce le indagini. L’inchiesta della polizia postale ha scoperto che il novizio non si era limitato soltanto ad approcci sui social network, ma aveva anche avvicinato alcuni giovanissimi parrocchiani. Alcuni erano stati costretti a subire pesanti attenzioni. Qualcuno ha denunciato, e adesso i racconti degli abusi sono finiti nell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Palermo su richiesta del pool coordinato dal procuratore aggiunto Salvatore De Luca. Palazzotto è accusato di violenza sessuale su minori, di adescamento di minori e di detenzione di materiale pedopornografico. (repubblica.palermo.it)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.