f Manifestazione contro la decisione di utilizzare l'Icre come isola ecologica | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Manifestazione contro la decisione di utilizzare l’Icre come isola ecologica

sabato 24 settembre 2016, 13:55   Attualità  

Letture: 3.141

icre-manifestazione-1di Martino Grasso

No all’Icre come isola ecologica per la raccolta differenziata dei rifiuti. E’ stato detto nel corso della manifestazione contro la nuova destinazione del magazzino confiscato alla mafia, decisa dal Comune.
All’iniziativa, organizzata da un comitato spontaneo, hanno preso parte esponenti del Pd e della società civile, oltre ad alcuni consiglieri comunali dell’opposizione.
Presente anche Pippo Cipriani, ex assessore ai beni confiscati alla mafia negli scorsi anni.
Enrico Sparacino del comitato che ha organizzato la manifestazione ha detto che “l’Icre è luogo della memoria e va tutelato”. Sparacino ha aggiunto che la struttura dovrebbe rinascere come luogo di cultura e ospitare manifestazione alle quali invitare le scolaresche.
Ha preso la parola poi Pippo Cipriani, visibilmente commosso, che ha ricordato l’importanza storica dell’Icre: “la memoria deve camminare con atti concreti. Non è proprietà di nessuno. Bagheria non ha avuto solo mafiosi, ci sono state persone che hanno portato avanti battaglie per la libertà. L’Icre è stato il primo bene confiscato alla mafia.
Quando ne siamo entrati in possesso non era abbandonato. C’erano persone che lo gestivano. Qui si è registrata per l’unica volta, la voce di Provenzano. In questo luogo sono stati ammazzati mafiosi del calibro di Pippu Panno di Casteldaccia e il corpo si trovava in fondo al pozzo, poi restituito alla famiglia.
Non voglio fare nessuna polemica. Dico che di umiltà non è morto nessuno e spero che chi di dovere possa cambiare idea”.
Don Luciano Catalano nel corso del suo intervento ha detto che “L’Icre non si tocca.” Ha aggiunto che la scelta di destinare la struttura ad isola ecologica, è “imprudente e cervellotica”. Ha sottolineato che “l’Icre è un luogo dove i mafiosi brindavano. E’ tempo che Bagheria si svegli. La politica è democrazia e dialogo”.
Si sono registrati anche interventi di Elisa Martorana e di Michelangelo Balistreri che ha ricordato la sua esperienza quando lo scorso anno ha detto no ad alcuni mafiosi, poi arrestati, che  gli avevano  chiesto il pizzo: “i miei soldi dovevano servire per acquistare armi e droga.”
L’ex sindaco Biagio Sciortino ha avanzato la proposta di sposatre l’isola ecologica nei locali dell’ex mattatoio comunale, orai in disuso, in via Sant’Isidoro: “sarebbe anche più comodo”.icre-manifestazione-2

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.