f Il bagherese Giuseppe Terranova ha vinto la 38° edizione del Cantamare | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il bagherese Giuseppe Terranova ha vinto la 38° edizione del Cantamare

mercoledì 14 settembre 2016, 14:15   Spettacolo  

Letture: 2.145

terranovadi Martino Grasso

Con l’esecuzione della cover di “Unchain my heart” di Joe Cocker, il bagherese Giuseppe Terranova, 20 anni, ha vinto la 38esima edizione del Cantamare che si è svolta a Palermo, al teatro Jolly.
Terranova oltre a targhe e trofei ha vinto soprattutto la possibilità di partecipare al “Festival of song Usa” che si svolgerà a New York, gemellato con il Cantamare.
Giuseppe in passato ha anche vinto una borsa di studio per Londra quando frequentava la scuola alberghiera perché voleva seguire le orme del padre Giacomo.
La sua passione per il canto lo porta a iscriversi a scuola di canto a Palermo dal maestro Rosolino Galioto. E da lì cambia la sua vita. Giuseppe decide che la sua professione sarà quella di cantante.
Incomincia ad esibirsi in piccoli locali.
Canta anche nei banchetti per matrimoni e comunioni.
Partecipa ad un primo concorso canoro al cinema teatro Colosseum di Palermo dove vince il primo premio.
Successivamente partecipa al concorso “note in versi” a  Partinico ed anche lì esce da vincitore con il premio della critica.  Il grande passo è la vittoria al 38° festival del Cantamare dove sono passati personaggi del calibro di Vasco Rossi e Zucchero. Vince il primo posto su 24 finalisti. E si aggiudica anche l ‘ambito biglietto per New York dove potrà farsi conoscere ad un pubblico internazionale.
Con la vittoria al Cantamare Giuseppe Terranova si aggiunge alla lista dei bagheresi che portano alto il nome di Bagheria per il mondo.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.